Virginia Raggi indagata per la nomina di Renato Marra

Il sindaco di Roma, Virginia Raggi risulta indagata nell’inchiesta relativa alla nomina (successivamente revocata) a capo del Dipartimento turismo del Campidoglio di Renato Marra, fratello di Raffaele, ex capo del personale del Comune poi arrestato.

 

Abuso d’ufficio e falso in atto pubblico

Secondo la Procura,  Virginia Raggi, avrebbe detto il falso a Mariarosa Turchi, responsabile anticorruzione del Campidoglio e non avrebbe impedito a Raffaele Marra di partecipare alle procedure di nomina del fratello Renato. La Raggi sarà interrogata il prossimo 30 gennaio dal procuratore aggiunto Paolo Ielo e dai sostituti titolari dell’inchiesta sulle nomine in Campidoglio: dovrà chiarire per qualche motivo abbia mentito all’Anac sostenendo di aver deciso in piena autonomia per la promozione di Renato Marra al vertice del dipartimento Turismo. Intanto il sindaco ha dichiarato dalla sua pagina Facebook: “Sono molto serena, ho completa fiducia nella magistratura, come sempre. Siamo pronti a dare ogni chiarimento”.  

 

La difesa

E sempre sui social interviene sulla questione Matteo Renziil Sindaco di Roma ha ricevuto un avviso di garanzia. La nostra Costituzione prevede che tutti i cittadini siano innocenti fino a sentenza passata in giudicato. E questo vale per tutti, a qualunque partito appartengano. Invito dunque tutto il Pd a rispettare la presunzione di innocenza e non rincorrere le polemiche. Non cerchiamo scorciatoie giudiziarie, non cediamo all’odio per l’avversario, non attacchiamo Virginia Raggi oggi”. 

E in difesa del sindaco interviene anche il deputato grillino Alessandro Di Battista: “Il Comune non è facile, quello che noi chiediamo dall’inizio è del tempo. Ha sbagliato probabilmente a mettere una firma, vediamo che succederà, ma è pure vero che questa nomina è stata revocata”.  

Check Also

Fontane di interesse storico, divieti di bivacco e consumo: multe fino a 240 euro

Un’ordinanza per la salvaguardia delle fontane di interesse storico, artistico archeologico di Roma. L’ha firmata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Clef two-factor authentication
X