Cantate Inni con Arte: Coro San Stanislao

La Chiesa Rettoria di San Stanislao alle Botteghe Oscure è punto di riferimento culturale e spirituale per gli emigrati dalla Polonia. Da più di 10 anni suor Martyna Proszek, con pazienza e dedizione, cerca di avvicinarli alla musica sacra.

Così, in un ambiente fragile e mutevole, è riuscita a organizzare il coro con la sezione della schola cantorum giovanile. Negli anni ha inciso diversi cd e attualmente lavora alla tecnica del canto.

Canti liturgici: Victor sub gladio

Ecco Victor sub gladio, il brano inedito scritto e musicato Agnieszka Nowak e tradotto in latino da Antonio Zumbo, con cui il coro ha partecipato alla seconda edizione Cantate Inni con Arte:

A raccontarci qualcosa in più del coro, in un’intervista rilasciata poche ore prima della finale del Festival, lo scorso 20 maggio, i coristi Zenobia Ksiazek e Tadeusz Burzynski e la compositrice del brano Agnieszka Nowak.“La nostra comunità non aveva un inno per San Stanislao ha spiegato in particolare quest’ultima. Così, dopo un attento vaglio di fonti e cronache, è nato Victor sub gladio dedicato al vescovo cattolico polacco, a capo della diocesi di Cracovia, fatto uccidere  da Boleslao II di Polonia nel 1079.

Non solo San Stanislao. Altro importante punto di riferimento per la comunità è San Giovanni Paolo II. Nell’aprile del 1999 l’allora Pontefice scrisse nella lettera agli artisti: “Nella creazione artistica l’uomo si rivela più che mai immagine di Dio”. A ribadirlo è lo stesso Tadeusz: “Tramite il canto ci avviciniamo a Dio e lo sentiamo dentro. È lui che ci ispira e che ci dà la possibilità di lodarlo”. 

Aperte le iscrizioni all’edizione 2019 di Cantate Inni con Arte!