Veglia di preghiera per la pace in programma il prossimo 26 gennaio 2019

0

Una veglia di preghiera per la pace: l’AC di Roma apre il 2019 riflettendo sul messaggio di Papa Francesco per la 52esima Giornata mondiale della pace.

 

Il 26 gennaio l’Azione Cattolica di Roma vivrà una giornata di studio e preghiera sul messaggio di Papa Francesco per la 52esima giornata mondiale della pace: Vittorio Sammarco propone ad InformAc un approfondimento sul testo del discorso che il Papa ha rivolto ai fedeli il primo giorno dell’anno, ispirandosi anche alle parole dei suoi predecessori, Giovanni XXIII e Paolo VI.

Il titolo del messaggio di Francesco è “La buona politica è al servizio della pace” e vuole sottolineare innanzitutto quanto l’impegno politico sia una delle più alte espressioni della carità e quanto si faccia carico del futuro della vita del mondo, dei giovani e dei più piccoli: l’attività politica non è riservata solo ai governanti, ma è un compito per tutti, è una corresponsabilità nella costruzione del bene comune.

Il pontefice afferma che «la politica è buona nella misura in cui ognuno fa la sua parte nel servizio della pace»: come poche ore prima aveva dichiarato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, anche Papa Bergoglio ricorda che solo partendo dal rispetto dei diritti umani  e dai valori cristiani si può ricostruire il tessuto logorato della nostra società.

Ascolta l’intera puntata di InformAc andata in onda giovedì 10 gennaio.

Il messaggio di Francesco non andrebbe semplicemente consegnato alla cronaca e visto come una lettura del presente, ma dovrebbe essere studiato, condiviso, fatto nostro nel tempo con quella cura e quell’attenzione che sono tipiche del discepolo che segue il maestro: da alcuni mesi, l’Azione Cattolica di Roma sta cercando di essere nelle parrocchie generatrice di un tessuto di relazioni profonde che non teme le inevitabili difficoltà, ma che si fa forte della luce del Vangelo.

Cerca cioè di incoraggiare il dialogo ad ogni livello, tra le culture, le generazioni, i diversi punti di vista, come appunto suggerisce il Papa quando dice che la responsabilità politica appartiene a tutti i cittadini, non solo a chi ha ricevuto il mandato di proteggere e governare. L’Azione Cattolica romana, ma anche quella di altre città, sta provando dunque a costruire una comunità diversa e più accogliente, tentando di essere “artigiana della pace”, per usare un’espressione cara a Papa Francesco, e si batte contro quelle analisi deboli e semplicistiche della realtà che evitano di focalizzare l’intreccio fra conflitti, ambiente e povertà.

Un esempio dell’interesse vivo e dell’impegno dell’Azione Cattolica romana sulle tematiche della pace e della buona politica è dato dalla giornata di studio e della veglia di preghiera del 26 gennaio che verterà proprio sul messaggio di Papa Francesco. Nel corso della serata si alterneranno la giornalista, ex corrispondente Rai da Bruxelles e oggi direttore dei Tg3, Giuseppina Paterniti ed Anna Vagnozzi, presidente dell’Ac di San Ponziano e ricercatrice di economia politica presso il Consiglio per la ricerca in Agricoltura e l’analisi dell’Economia agraria.

Vagnozzi Anna e1547228858513 235x300 - Veglia di preghiera per la pace in programma il prossimo 26 gennaio 2019
Anna Vagnozzi

Secondo la Vagnozzi, intervistata in anteprima da Francesca Baldini, «le politiche europee in questi anni puntano alla realizzazione della pace tramite lo sviluppo, l’inclusione e la cultura che sono stati applicati ai vari settori produttivi». Quando infatti si parla di eliminazione delle differenze, di aumento della conoscenza e di rispetto per l’ambiente in cui si vive, si parla anche di pace. Spiega poi brevemente l’iter dell’Unione Europea per la realizzazione di programmi pluriennali dotati di regolamenti, che generano poi obiettivi di sviluppo e finanziamenti: «La riflessione parte sempre dall’ascolto di esperti e dei cittadini- afferma la ricercatrice.-Ad esempio, in agricoltura i finanziamenti sono stati volti principalmente all’innovazione tra imprese, mentre nel mondo del lavoro si è cercato di sostenere a livello territoriale dei programmi di politiche attive per l’inserimento lavorativo».

 

Appuntamenti e news

Sabato 12 gennaio alle 17.15 presso la parrocchia di San Barnaba dei Geografi si svolgerà il terzo incontro della scuola di formazione politica: verrà affrontato il tema “Il lavoro, chi lo cerca e chi lo crea”.

Domenica 13 gennaio alle 19.00 presso la parrocchia di Sant’Antonio da Padova si terrà un incontro con Fratel Gioacchino, direttore di Casa Scalabrini 634, sulla tematica “I migranti secondo Papa Francesco”.

Infine, venerdì 18 gennaio alle 19.00 presso la parrocchia di San Mattia ci sarà la presentazione del libro “La messa non è finita” di Gianni Di Santo, sulla figura di don Tonino Bello. È un’iniziativa del ciclo “Incontri con l’autore” promosso dal Settore Adulti dell’AC di Roma.