Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Almanacco Romano

11:11 11:12

Show attuale

Almanacco Romano

11:11 11:12

Background

Unità dei cristiani. Papa, “Come i Magi sulla via dell’umiltà”

Scritto da il 25 Gennaio 2022

Unità dei cristiani: i Vespri a San Paolo fuori le Mura

«Accogliamo l’accorato desiderio di Gesù che ci vuole una sola cosa e con la Sua grazia camminiamo verso la piena unità». Esordisce così Papa Francesco nella celebrazione dei Vespri a San Paolo fuori le Mura che, in occasione della Festa della conversione di San Paolo, ha chiuso la settimana di preghiera per l’unità dei cristiani.

«In questo cammino – ha precisato il Pontefice – ci aiutano i Magi» che da Oriente, passando per Gerusalemme, giungono a Betlemme. Partono da dove sorge il sole ma vanno in cerca di una luce più grande. Desiderano di più. Per questo «affrontano un viaggio rischioso animato dall’inquietudine della ricerca di Dio».

Allo stesso modo, questo l’invito del Santo Padre, «seguiamo anche noi la stella di Gesù, non lasciamoci distogliere dai bagliori del mondo, non seguiamo le mode del momento, meteore che si spengono. Seguiamo Lui, senza preoccuparci di quanto faticoso sarà il viaggio».

Unità dei cristiani: l’unica via è quella dell’umiltà

«Camminiamo insieme come hanno fatto i Magi», diversi ma uniti. «Non temiamo di anteporre il fratello alle nostre paure. Camminiamo insieme nonostante le nostre debolezze e i nostri peccati, gli sbagli del passato e le ferite reciproche» attraverso la Parola.

Occorre non solo «adorare», ma prima di tutto «prostrarsi», «mettere da parte le proprie pretese, lasciare a casa prestigio e reputazione proprio come i Magi. Così hanno scoperto una gioia grandissima, dice il Vangelo. L’unica via è quella dell’umiltà».

Unità dei cristiani: insieme ma da un’altra strada

Importanti sono poi i doni dei Magi che, continua Francesco, «simboleggiano ciò che il Signore desidera ricevere da noi. A Dio va dato l’oro, l’elemento più prezioso», bisogna cioè metterlo al primo posto. «Poi c’è l’incenso a richiamare l’importanza della preghiera. (Non stanchiamoci di pregare gli uni per gli altri, gli uni con gli altri). Infine la mirra, che sarà usata per onorare il corpo di Gesù deposto dalla Croce, ci rimanda alla cura del corpo sofferente del Signore straziata nelle membra dei poveri».

«Facciamo come i Magi – conclude il Papa – che tornarono insieme ma da un’altra strada. Come Saulo, prima dell’incontro con Cristo. Abbiamo bisogno di cambiare strada, di invertire la rotta delle nostre abitudini e e convenienze per seguire la via che il Signore ci mostra: la via dell’umiltà e della fraternità nell’adorazione».


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT