Tratta di esseri umani, #noallaschiavitù

tratta di essere umani 300x217 - Tratta di esseri umani, la giornata di preghiera e riflessione a San GiovanniSì alla libertà, no alla schiavitù. È questo lo slogan della Giornata di preghiera e riflessione contro la tratta di esseri umani, in programma il prossimo 3 febbraio. La Diocesi di Roma ha organizzato, per l’occasione, due incontri nella Basilica di San Giovanni in Laterano.

Si comincia alle ore 16 con la veglia di preghiera “Accendi una luce contro la tratta” presieduta da monsignor Paolo Lojudice, vescovo ausiliare del Settore Sud. Nel corso dell’incontro interverranno, con testimonianze sulla tratta di esseri umani, alcuni ospiti e volontari dei centri della Caritas di Roma.

A seguire, alle ore 17.30 l’arcivescovo Angelo De Donatis, vicario del Papa per la Diocesi di Roma, presiederà la celebrazione eucaristica.

Traffico di persone, la storia di Santa Giuseppina Bakhita

La preghiera della Diocesi di Roma per dire no al traffico di persone si celebra a pochi giorni dalla memoria di Santa Giuseppina Bakhita.

La Chiesa la ricorda, infatti, l’8 febbraio. Santa Bakhita, nata nella regione del Darfur in Sudan, fu rapita da bambina. Venduta più volte nei mercati africani di schiavi, fu resa, infine, libera, a Venezia. Lì divenne cristiana e religiosa presso le Figlie della Carità (Canossiane).

“Se incontrassi quei negrieri che mi hanno rapita e anche quelli che mi hanno torturata, mi inginocchierei a baciare loro le mani, perché, se non fosse accaduto ciò, non sarei ora cristiana e religiosa…”, disse Bakhita. Proclamata santa alla sua morte, è diventata la patrona di tutte le vittime di tratta di esseri umani.

La Messa a San Pietro

E proprio l’ 8 febbraio, in occasione della festa della Santa del Darfur, e della terza Giornata mondiale contro la tratta, il cardinale Pietro Parolin celebrerà nella basilica vaticana, alle ore 17, una messa organizzata dal Gruppo Santa Marta.

Presente in circa 30 Paesi del mondo il Gruppo è stato promosso dal Pontefice per combattere “la piaga sociale della tratta di persone, legata a nuove forme di schiavitù”.