Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Luceverde

08:33 08:34

Show attuale

Luceverde

08:33 08:34

Background

Marcia per la Vita, la settima edizione tra le vie della Capitale

Scritto da il 18 Maggio 2017

Torna a Roma, Sabato 20 maggio, la Marcia per la Vita. Obiettivo è quello di affermare la sacralità della vita umana. Ma anche quello, spiegano i promotori di “combattere contro qualsiasi atto volto a sopprimere la vita umana innocente o ledere la sua dignità incondizionata e inalienabile”. L’iniziativa sarà una “marcia” e non una processione religiosa. In quanto tale è “aperta anche ai pro life non credenti e a tutti i gruppi che potranno partecipare con i loro simboli ad esclusione di quelli politici”.

La manifestazione di Roma si svolgerà in contemporanea con quella di Birmingham, in Inghilterra, e di Spalato, in Croazia.

La Marcia per la Vita, il programma

La partenza è fissata alle ore 15 da Piazza della Repubblica. Si percorreranno 2 km fino a piazza Madonna di Loreto. Alle ore 20 è in programma l’adorazione Eucaristica alla Basilica di Sant’Andrea delle Fratte.

A precedere la Marcia per la Vita due momenti di riflessione. Il primo  alle ore 18 di domani, venerdì 19 maggio, al Sodalizio Pio dei Piceni. All’incontro dal titolo “Il dono della vita” prenderanno parte Ignacio Arsuaga , Presidente CitizenGO, Virginia Coda Nunziante, Comitato promotore Marcia per la Vita, Massimo Gandolfini, Portavoce del Family Day e Costanza Miriano, giornalista e scrittrice. Il convegno sarà moderato da Filippo Savarese, direttore delle Campagne di CitizenGO Italia e portavoce di Generazione Famiglia.

Secondo appuntamento sabato mattina, 20 maggio, alla Pontificia Università San Tommaso D’Aquino per la conferenza “È una questione di vita o di morte”. A intervenire, tra gli altri, Padre Boquet di Human Life International, Toni Brandi di ProVita onlus, il professor Danilo Castellano che discuterà di “Aspetti giuridici delle leggi ingiuste”. Presenti anche il professor Tommaso Scandroglio con una relazione sui “I nuovi schiavi”e la professoressa Dina Nerozzi che illustrerà gli “Aspetti dell’ideologia del gender”. In programma anche la testimonianza di Gianna Jessen “Sopravvissuta all’aborto”.

 

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT