Teatro dell’Opera e Diocesi di Roma, riprende la collaborazione

Teatro dell’Opera e Diocesi di Roma – La Basilica di San Lorenzo in Damaso risuonerà delle note della “Petite Messe Solennelle”. È con l’opera di musica sacra di Gioachino Rossini diretta dal maestro Carlo Donadio, proprio nell’anno del centocinquantesimo anniversario della morte del compositore marchigiano, che riprende la collaborazione tra la Diocesi di Roma e il Teatro dell’Opera.

L’appuntamento, nella chiesa di piazza della Cancelleria, è per venerdì 16 marzo 2018 alle ore 20. A esibirsi: Louise Kwong (soprano), Sara Rocchi (mezzo soprano), Domenico Pellicola (tenore), Andrii Ganchuk (basso), Susanna Piermartiri (primo pianoforte), Elena Burova (secondo pianoforte), Lochlan James Brown (harmonium). L’ingresso è libero e gratuito.

Il primo evento promosso dall’Ufficio per la Cultura e l’Università

Si tratta del primo evento promosso dall’Ufficio per la Cultura e l’Università in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Roma. Ma l’apertura delle chiese di Roma alla lirica affonda le radici nel 2011 quando, sempre la Diocesi di Roma, ma attraverso la collaborazione tra l’l’Ufficio delle Comunicazioni Sociali e il Pontificio Consiglio della Cultura, aveva curato e ideato il progetto culturale “Una porta verso l’Infinito. L’uomo e l’Assoluto nell’arte”. Parole, queste, che ricalcano quanto affermato da Papa Benedetto XVI, durante l’udienza generale del 31 agosto 2011: “L’arte è capace di esprimere e rendere visibile il bisogno dell’uomo di andare oltre ciò che si vede, manifesta la sete e la ricerca dell’infinito. Anzi, è come una porta aperta verso l’infinito, verso una bellezza e una verità che vanno al di là del quotidiano”.

Obiettivo del progetto era, dunque, quello di riscoprire la bellezza di Dio attraverso il linguaggio universale dell’arte. E non poteva mancare una rassegna di musica sacra che divulgasse, tra l’altro, l’idea del Teatro dell’Opera di Roma come elemento fondante della città in tutti i suoi aspetti, anche come sede del Cristianesimo.

Da qui, negli anni scorsi, la realizzazione di eventi nelle chiese di Roma, sempre gratuiti, che hanno visto l’esibizione del coro e dell’Orchestra del Teatro dell’Opera, diretti dal maestro Roberto Gabbiani, a partire dal Te Deum di Felix Mendelssohn Bartholdy e dalla Messa in do minore op. 147 di Robert Schuman.

1 commento