Street Art Roma, anche Papa Francesco ambientalista per Greenpeace

1
344

Street Art Roma, “Clean Air Now”

Da Gregory Peck a Audrey Hepburn. Da Marcello Mastroianni e Anita Ekberg. Da Pier Paolo Pasolini a Sofia Loren. Da Francesco Totti a Francesco (il Papa). Sono alcuni dei soggetti che sono apparsi la scorsa notte, in veste “street art”, sui muri di Roma. Con una particolarità: indossano tutti una mascherina antismog e tra le mani impugnano un manifesto. Questo il messaggio che vi è impresso a chiare lettere: Clean Air Now. Purifica l’aria adesso. Una denuncia, senza tanti giri di parole, all’inquinamento atmosferico.

Tvboy e l’iniziativa di Greenpeace

Si tratta di un’iniziativa di Greenpeace. L’associazione ambientalista sta, infatti, chiedendo ai sindaci delle città maggiormente colpite dall’inquinamento di NO2 (biossido d’azoto specifico dei veicoli diesel) di provvedere alla restrizione della circolazione delle vetture diesel.

I suoi effetti patogeni, spiega Greenpeace in una nota, “sono principalmente a carico delle vie respiratorie, del sistema sanguigno, delle funzioni cardiache. È particolarmente nocivo sui bambini, causando infezioni alle vie respiratorie, asma, polmoniti, ritardo nello sviluppo del sistema nervoso e dei processi cognitivi”. 

Ad accogliere il progetto con entusiasmo, lo street artist Salvatore, meglio noto come Tvboy che ha seminato i murales contro l’inquinamento in diverse strade della Capitale.

papa maupal
Il murale apparso a Borgo Pio il 19 ottobre 2016

Spunta un nuovo murale di Papa Francesco

E dopo Francesco che gioca a Tris e il Pontefice in veste di supereroe, questa volta il Santo Padre spunta nuovamente sui muri di Roma in qualità di ambientalista.

Il suo ritratto è apparso stamattina a Borgo Santo Spirito sulla parete esterna della Scuola Pontificia Pio IX, istituto religioso maschile di diritto pontificio, affidato ai Fratelli della Misericordia, che si dedica all’assistenza dei malati.

 

 

 

1 commento