mercoledì , 23 agosto 2017
San Paolo unità cristiani

Unità dei cristiani, il Papa a San Paolo per la celebrazione dei vespri

Sarà Papa Francesco a chiudere, il prossimo 25 gennaio, la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani (SPUC), in corso da oggi, 18 gennaio, fino al prossimo mercoledì.

Il tema, “L’amore di Cristo ci spinge verso la riconciliazione”, si ispira a un passo della seconda Lettera di San paolo ai Corinzi (cfr. 2 Corinzi 5, 14-20). Nel giorno in cui si celebra la conversione dell’Apostolo delle Genti, il Santo Padre presiederà dunque una celebrazione ecumenica nella Basilica di San Paolo Fuori le Mura. Alle 17,30 invece saranno celebrati i Vespri.

“L’unità dei cristiani è un’esigenza essenziale della nostra fede. un’esigenza che sgorga dall’intimo del nostro essere credenti in Gesù Cristo”, aveva già dichiarato Papa Francesco incontrando, lo scorso novembre, i partecipanti alla Plenaria del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani. “Invochiamo l’unità, perché invochiamo Cristo. Vogliamo vivere l’unità, perché vogliamo seguire Cristo, vivere il suo amore, godere del mistero del suo essere uno con il Padre, che poi è l’essenza dell’amore divino. L’unità, prima che traguardo, è cammino, con le sue tabelle di marcia e i suoi ritmi, i suoi rallentamenti e le sue accelerazioni, e anche le sue soste. L’unità come cammino richiede pazienti attese, tenacia, fatica e impegno”.

La Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, tradizionalmente, si svolge dal 18 al 25 gennaio. Fu avviata ufficialmente dal reverendo episcopaliano Paul Wattson a Graymoor (New York) nel 1908 come Ottavario per l’unità della Chiesa, con un significato simbolico: l’apertura avviene in coincidenza con la memoria della cattedra di san Pietro, mentre la chiusura si collega alla memoria della conversione di san Paolo.

Check Also

Nomina Seminario Romano

Diocesi di Roma: le nomine in Vicariato e al Seminario Romano

Diocesi di Roma. Il vicario generale dei Piccoli Fratelli di Jesus Caritas, fratel Gabriele Faraghini, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X