Sinodo, un convegno al Palazzo della Cancelleria

In vista del prossimo Sinodo di ottobre, la Penitenzieria Apostolica ha organizzato per i prossimi 26 e 27 aprile, presso il Palazzo della Cancelleria, un convegno pastorale dal titolo “Confessione, giovani, fede e discernimento vocazionale”.

L’obiettivo è quello, fanno sapere gli organizzatori, di “fornire il proprio contributo alla riflessione ecclesiale” al Sinodo dei giovani, “richiamando il ruolo centrale del sacramento della Riconciliazione nello sviluppo della fede e nel discernimento spirituale dei giovani cristiani”.

“Confessione, giovani, fede, e discernimento vocazionale”

La Chiesa “come Madre e Maestra”, si legge ancora in una nota, “è chiamata ad accompagnare i giovani nel loro cammino esistenziale affinché, attraverso un processo di discernimento, possano scoprire il loro progetto di vita aprendosi all’incontro con Dio e il prossimo”.

Diversi, dunque, gli interventi, che apriranno la strada al grande appuntamento di ottobre.  A tenere la prolusione, il 26 aprile, alle ore 10.15, il cardinale Mauro Piacenza, penitenziere maggiore. Seguiranno gli interventi di Salvatore Martinez, presidente di Rinnovamento nello Spirito, e di Chiara Amirante, della Comunità Nuovi Orizzonti.

Sarà poi la volta di don Flavio Placidia, della Pontificia Università Urbaniana, e padre Joseph Carola, della Pontificia Università Gregoriana. Non mancheranno le testimonianze: a raccontare la propria esperienza l’attrice Claudia Koll e il sacerdote don Sergio Billi.

I lavori proseguiranno il 27 aprile. In programma le relazioni di don Luca Ferrari, del gruppo “Giovani e Riconciliazione”, e di padre Antonio Maria Sicari, del Movimento Ecclesiale Carmelitano. Prenderanno poi la parola fratel Alceo Grazioli, della Pontificia Università Antonianum, e suor Gloria Riva, delle monache dell’Adorazione Eucaristica. Le conclusioni saranno affidate al reggente della Penitenzieria Apostolica, monsignor Krzystof Nykiel.