Home RomaNews Diocesi di Roma Sinodo dei vescovi, incontro di preghiera per i giovani sulle orme di...

Sinodo dei vescovi, incontro di preghiera per i giovani sulle orme di Maria

330
0

Sinodo dei vescovi, incontro a Santa Maria Maggiore

Incontro di preghiera e formazione per i giovani “Sulle orme di Maria”, in preparazione al Sinodo dei vescovi 2018. A presiederlo sabato 17 febbraio, alle ore 19.30, nella basilica di Santa Maria Maggiore, proprio davanti all’icona di Maria Salus Populi Romani, il cardinale Lorenzo Baldisseri. Il segretario generale del Sinodo dei vescovi affronterà il tema “Saper viaggiare nella vita”, frase tratta da un discorso di Papa Francesco durante il viaggio apostolico in Bangladesh lo scorso dicembre.

Protagonisti i giovani. Durante il corso della serata si alterneranno momenti di preghiera, catechesi, testimonianze e adorazione al Santissimo Sacramento.

Il cammino sinodale sulle orme di Maria

Quello di sabato prossimo sarà il secondo di dieci appuntamenti di un cammino sinodale, alla Basilica di Santa Maria Maggiore, sulle orme di Maria. Gli incontri, in programma ogni terzo sabato del mese, si svolgeranno fino al prossimo 15 dicembre. Obiettivo è quello di presentare la Madonna come colei che ha vissuto appieno la sua vocazione secondo la volontà di Dio. A fare da cornice a ogni incontro il tema del prossimo Sinodo:  ‘I giovani, la fede e il discernimento vocazionale’.

Siate coraggiosi, siate generosi, siate gioiosi!”. Questo in particolare il tema della prima serata di preghiera e formazione che si è svolta lo scorso 20 gennaio.

Ad accogliere i giovani, in preparazione al Sinodo dei vescovi, S. Rylko, Cardinale arciprete della Basilica di Santa Maria Maggiore: “Questi incontri avranno qualcosa di quel bussare alla porta dell’Amore, perché Gesù è la risposta più profonda alle inquietudini del cuore umano. […] Tutta questa Basilica è la casa della madre, ma in questa cappella batte il cuore della Madre, della Salus Populi Romani, che veneriamo sull’altare”.

A intervenire durante la prima tappa del cammino sinodale anche il  fondatore della Comunità Cattolica Shalom, Moysés Azevedo. “Cari giovani quando mettiamo la nostra vita nelle mani di Dio non possiamo immaginare cosa il Signore può fare. Se tu ed io mettiamo la nostra vita nelle mani di Dio – aveva sottolineato –  Lui farà cose grandiose, perché al Signore piace un cuore giovane, che si dispone a dare tutto per Lui”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here