Home RomaNews Diocesi di Roma Sinodo dei vescovi, Papa: a marzo una riunione con tutti i giovani...

Sinodo dei vescovi, Papa: a marzo una riunione con tutti i giovani del mondo

2
171
Papa santa maria josefa

Sinodo, Francesco: “Dobbiamo ascoltare i giovani”

Una riunione pre-sinodale a cui sono invitati i giovani provenienti dalle diverse parti del mondo. A rendere noto l’incontro, convocato dalla Segreteria Generale del Sinodo dei vescovi, dal 19 al 24 marzo 2018, è Papa Francesco che, come ogni mercoledì, ha incontrato i fedeli in piazza San Pietro.

E con giovani si intende sia quelli cattolici, ma anche “quelli di diverse confessioni cristiane e altre religioni, o non credenti”.

L’ iniziativa, ha poi precisato il Santo Padre, si inserisce nel cammino di preparazione della prossima Assemblea Generale del Sinodo dei Vescovi, nell’ottobre del 2018, che avrà proprio per tema ‘I giovani, la fede e il discernimento vocazionale’. La Chiesa mostra dunque la volontà di “mettersi in ascolto della voce, della sensibilità, della fede e anche dei dubbi e delle critiche dei giovani”.

 

L’esempio di San Francesco d’Assisi

L’invito che il Papa rivolge oggi, non solo ai ragazzi, è quello di seguire l’esempio di San Francesco. Il Santo d’Assisi, ha affermato Bergoglio, “rafforzi in ciascuno di voi, cari giovani, l’attenzione verso il creato. Sostenga voi, cari ammalati, alleviando la vostra fatica quotidiana. E sia di aiuto a voi, cari sposi novelli, nel costruire la vostra famiglia sull’amore caritativo”. “San Francesco d’Assisi è stato un grande missionario di speranza”.

“Il cristiano è missionario di speranza”

E durante l’udienza dedicata proprio al tema “Missionari di speranza oggi”, il Santo Padre ha poi tracciato l’identikit dei cristiani: “Caduti, si rialzano sempre”. “I veri cristiani – ha precisato- non sono mai uomini facili e accomodanti. La loro mitezza non va confusa con un senso di insicurezza e di remissività”, ha sottolineato Francesco citando le parole di san Paolo nella lettera a Timoteo.

“Dio non ci ha dato uno spirito di timidezza, ma di forza, di carità e di prudenza. Il cristiano è un missionario di speranza. Non per suo merito, ma grazie a Gesù, il chicco di grano che, caduto nella terra, è morto e ha portato molto frutto”.

 

2 Commenti

270 queries in 0,411 seconds.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetta Rifiuto Centro privacy Impostazioni della privacy Ulteriori informazioni sulla nostra politica sui cookie