Sindone, il 4 maggio la festa liturgica

Il prossimo 4 maggio si celebrerà alla Basilica di Santa Croce in Gerusalemme la festa liturgica della Sindone su iniziativa del Centro Diocesano di Sindonologia “Giulio Ricci” di Roma in collaborazione con il Centro Internazionale di Sindonologia di Torino e l’Ateneo Pontificio “Regina Apostolorum”.

Per l’occasione, alle ore 17:30, nella Sala San Bernardo, il professor Antonio Cassanelli, Segretario del Centro Diocesano di Sindonologia “Giulio Ricci”, interverrà su “Pagine di storia: Umberto II e la donazione della Sindone al Papa”. Alle ore 19:00, invece, è in programma la Solenne Concelebrazione Eucaristica, presieduta da monsignor Angelo De Donatis, Vicario Generale del Papa per la Diocesi di Roma.

La sacra Sindone

Citato nei Vangeli, la Sacra Sindone è il Lenzuolo di lino che servì per avvolgere il corpo di Gesù nel sepolcro. Papa san Giovanni Paolo II l’ha definita “specchio del Vangelo”. A istituirne la festa liturgica, nel 1506, papa Giulio II.

La Sacra Sindone è custodita nella Cattedrale di San Giovanni Battista a Torino, sindone 300x158 - Sindone, la festa liturgica a Santa Croce in Gerusalemmeprecisamente nell’ultima cappella della navata sinistra, sotto la Tribuna Reale.  Il telo si trova all’interno di una teca e viene estratto solo in occasione delle ostensioni pubbliche. I pellegrini, dunque, possono raggiungere la cappella e fermarsi in preghiera all’esterno.

Anche a Torino, il 4 maggio sarà celebrata da don Roberto Gottardo, presidente della Commissione diocesana per la Sindone, una Messa alle 18 in Cattedrale. Sempre venerdì si metterà a punto la venerazione straordinaria della Sindone in programma il prossimo 10 agosto in Duomo. A sfilare, in quella occasione, davanti alla Sindone, saranno i giovani pellegrini delle diocesi piemontesi che, nella stessa notte, partiranno per Roma dove incontreranno Papa Francesco, in preparazione al Sinodo sui giovani.