Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Parole in onda

09:15 09:18

Show attuale

Parole in onda

09:15 09:18

Background

Sette sataniche,
il mondo dei demoni

Scritto da il 23 Marzo 2020

Sette sataniche, verso la morte psichica. Il ruolo di internet. I nomi del demonio. Intervista all’esorcista don Aldo Bonaiuto per la puntata odierna di “Satana, dal male alla liberazione”.

I satanisti mirano non soltanto alla morte fisica: anzi è molto più importante la morte psichica. Uno degli strumenti che può provocare la morte psichica è il mercato delle droghe sintetiche, specialmente tra i giovani, un mercato spaventoso di cui nessuno parla. Molte droghe portano il nome di demoni. Le droghe sintetiche bruciano i neuroni: arrivano nelle strutture di assistenza giovani che non hanno più futuro. Volontà, coscienza, tutto viene annullato.

C’è una delle sette sataniche che promuove tutto questo: si vedono ragazzi in giro per il mondo che non sanno chi sono, non sono creduti da nessuno e vengono distrutti, annientati, hanno paura anche della loro ombra. Altra caratteristica comune di queste sette è l’istigazione al suicidio: sappiamo bene, per averne avuto prova anche durante gli esorcismi, che il suicidio concretamente riconducibile al mondo del demonio è quello per impiccagione o per abisso: quindi gettarsi in un burrone, da un ponte, da un piano alto di un palazzo, da un tetto… Molti suicidi per impiccagione sono riconducibili al mondo delle sette sataniche.

Sette sataniche, la funzione del web

sette satanicheTornando ai livelli del satanismo, ce n’è poi un terzo che è quello del potere, il livello apocalittico… Internet è uno dei veicoli principali per entrare in questo mondo. Attraverso il web i satanisti di tutto il mondo si danno appuntamento.

Nella notte consultando il calendario satanico o quello legato alla stregoneria e fissando un orario, attraverso siti che apparentemente non potrebbero avere mai nulla a che fare con la realtà delle sette, si entra in questo mondo.

Faccio esempio di un sito di gastronomia… Nessuno penserebbe di trovare in un sito come questo il luogo di incontro di alcune sette sataniche…. Mentre vai a spulciare ti accordi che a un certo punto ti vengono richieste continuamente delle password… una volta mi feci aiutare da un esperto informatico ed entrai. Nel sito cos’ insospettabile venne fuori una discussione tra satanisti ad altissimo livello….Cito alcuni passaggi inquietanti: “E’ stato satana a suggerire ai colonnelli di Al Quaeda gli attentati dell’11 settembre? Credevate che lui, Lucifero, volesse solo trasformare il mondo in una babilonia e farlo viere per sempre nella corruzione e nell’apostasia? Poveri illusi, magari bastasse solo questo…. Da questo punto di vista è insaziabile il suo odio antico… Dopo la distruzione spirituale viene quella fisica… il vento di Hiroshima si avvicina, le macerie di Dresda invocano altre macerie, i morti altri morti, e quando un giorno camminando tra i sopravvissuti, a Roma come a Tokyo, o a New York come a Bagdad, vi sembrerà di essere in visita agli scavi di Pompei, allora e solo allora satana starà festeggiando con i suoi accoliti nelle fiamme dell’inferno….”.

I nomi dei demoni

Quando parliamo del demonio sarebbe più corretto parlare di demoni, al plurale, perché ne esistono tanti, spiriti cattivi distinti e differenti: Satana, Lucifero, Belzebu, Belial…. Ognuno ha una funzione diversa ed è posto su un livello gerarchico diverso.

Secondo San Gregorio Magno Lucifero fu creato per primo e fu immediatamente ebbro di orgoglio. Cadde per primo trascinando con sé nella caduta un grande numero di angeli. Satana significa l’avversario, l’accusatore. In arabo questo nome indica il capro, animale maleodorante. Lucifero, dal latino portatore di luce, è il nome che i primi padri della Chiesa diedero al demonio rifacendosi al profeta Isaia. Mammona invece significa ricchezze che si oppongono a Dio. Leviathan il drago e il serpente. Asmodeo colui che fa perire. E poi Belial Behemot il Maligno ecc…

Sono numerosi quelli che ritengono che un terzo di tutti gli angeli si ribellò a Dio, basandosi su un passo dell’Apocalisse che dice: “Con la sua coda il drago spazza via un terzo delle stelle del cielo e le precipita sulla terra” (Ap 12,4).

Ascolta la puntata odierna di “Satana, dal male alla liberazione”, a cura di Sandro Mancinelli


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT