Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Show attuale

Background

Scuola, lezioni nelle parrocchie di Roma. Firmato protocollo di intesa

Scritto da il 30 Luglio 2020

Scuola: siglato il protocollo di intesa

Dopo la chiusura della scuola, lo scorso marzo, per l’emergenza coronavirus, dal prossimo settembre parte delle prestazioni didattiche pubbliche si potranno svolgere, nelle condizioni di maggiore sicurezza possibile, negli spazi ecclesiastici. È quanto siglato nel protocollo di intesa «finalizzato alla formalizzazione della comune intenzione di elaborare e attuare un “Progetto di collaborazione per la ripresa dell’attività scolastica ed educativa in Roma”» dal cardinale vicario Angelo De Donatis, dal sindaco di Roma Virginia Raggi e dal direttore dell’Ufficio scolastico regionale per il Lazio Rocco Pinneri.

«Una feconda sinergia», l’ha definita così il segretario generale del Vicariato Pierangelo Pedretti che «rivela l’importanza dell’imprescindibile cooperazione tra le istituzioni civili e la comunità ecclesiale, necessaria per il perseguimento del bene comune di tutti i cittadini».

Il protocollo, valido fino al termine dell’anno scolastico 2020-2021, potrà essere prorogato, si legge nel documento, «in base sia all’esperienza maturata nell’attuazione del Progetto», ma anche all’andamento della situazione epidemiologica generale.

Scuola: un lavoro di sinergia

Prima di tutto Roma Capitale e Città metropolitana di Roma Capitale procederanno, con l’ausilio dell’Ufficio scolastico regionale per il Lazio e dei competenti dirigenti scolastici, a una ricognizione dei fabbisogni di ulteriori spazi utili. Dopodiché  segnaleranno al Vicariato le esigenze rilevate, specificando l’area urbana di interesse e fornendo, per ciascun istituto, informazioni sulla popolazione scolastica servita.

scuolaIl Vicariato, a sua volta, farà da tramite con le parrocchie e gli altri enti religiosi, che «metteranno a disposizione, secondo le proprie possibilità, ambienti chiusi e aree scoperte che possano consentire ai diversi istituti di ampliare lo spazio-scuola e rispettare con maggiore cura le indicazioni (in primis il “distanziamento fisico”) fornite dalle autorità governative e sanitarie per prevenire, nel contesto scolastico, forme di contagio da Covid-19».

Individuate le esigenze degli istituti e le disponibilità delle parrocchie, Roma Capitale e Città metropolitana elaboreranno i necessari interventi di adattamento e ristrutturazione funzionale sugli ambienti e aree scoperte che saranno utilizzati per l’attività didattica.

Tutti gli interventi saranno a carico delle parti proponenti ma dovranno essere sottoposti al Vicariato. Roma Capitale e Città metropolitana dovranno inoltre farsi farsi carico della copertura assicurativa e della pulizia e del decoro degli spazi utilizzati. I rapporti tra istituzioni, parrocchie o enti religiosi e scuole saranno regolati tramite specifici contratti di comodato, per stabilire nel dettaglio orari, ambienti utilizzati, tipologia di attività da svolgere.

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT