Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Non stop Music

00:00 06:00

Show attuale

Non stop Music

00:00 06:00

Background

Scatta in parrocchia 2021: le foto vincitrici

Scritto da il 3 Giugno 2021

Scatta in parrocchia 2021: i due vincitori

La speranza che, come una luce, illumina una notte buia. È ciò che hanno reso palpabile, con le loro foto, i due vincitori di Scatta in Parrocchia 2021: il giovane Gabrile Pallai, dalla parrocchia San Romano Martire e Gianluca De Mutiis dalla parrocchia SS. Sacramento a Tor de’ Schiavi.

Il primo, con 227 like su Facebook, ha vinto la sfida online, il secondo, invece, ha incontrato il favore della giuria presieduta da Mauro Monti, fotografo e giornalista di TV2000, e composta da don Francesco Indelicato, direttore di Radiopiù Roma, Valeria De Simone, giornalista di Radiopiù Roma, e Alessia Torregrossa, fotografa.

 

scatta in parrocchia 2021, gabriele pallai

Gabriele Pallai – San Romano Martire

 

scatta in parrocchia 2021, gianluca de mutiis, santissimo sacramento a tor de schiavi

Gianluca De Mutiis- SS Sacramento a Tor de’ Schiavi

 

Nelle prossime settimane la Redazione di Radiopiù Roma sarà lieta di consegnare i premi (un buono da 50 euro per l’acquisto di prodotti fotografici al vincitore online e uno da 150 al vincitore scelto dalla giuria) e di far conoscere ai radioascoltatori gli autori delle foto che si sono aggiudicati, quest’anno, la vittoria.

Scatta in parrocchia 2021: uno spaccato del tempo

Oltre 50 le foto arrivate dalle parrocchie di Roma (sfoglia la gallery): da San Paolo della Croce a Corviale a Sant’Eusebio all’Esquilino, dalla Congregazione delle Pie Discepole del Divin Maestro al Portuense a Santa Maria della Speranza al Tufello fino a Santa Cecilia in Trastevere.

Diversi, ancora, gli scatti da Sant’Ignazio di Antiochia, Santa Maria della Perseveranza, Santa Maria della Salute e dalla Basilica Minore di Santa Sofia.

Nelle immagini, alcune dai colori intensi, brillanti, altre in bianco e nero, ma non per questo meno significative, uno spaccato del nostro tempo: il Padre Nostro recitato gomito a gomito e non più mano nella mano, i sorrisi nascosti dalle mascherine, la distribuzione dei pasti ai più bisognosi. E ancora le celebrazioni liturgiche e gli incontri, seppur a distanza.

Non sono poi mancati i dettagli, persino quelli più nascosti che spesso sfuggono anche ai più attenti: una preghiera in punta di piedi, una mano che coglie i petali di rosa da lanciare durante la processione del santo, l’accensione del cero pasquale, i giochi di luci e ombre.

 

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT