Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Radiopiù Notizie

09:30 09:33

Show attuale

Radiopiù Notizie

09:30 09:33

Background

Satana: un esempio di esorcismo

Scritto da il 20 Gennaio 2020

Preghiere di esorcismo sono contenute nel Rituale Romano. In questa puntata ascoltiamo il racconto di un esorcismo praticato da don Giuseppe Tomaselli su una bambina di nove anni

Le preghiere di esorcismo nel Rituale Romano

Il Rituale Romano è un libro liturgico che contiene le preghiere di esorcismo.
Con l’imposizione delle mani sulla testa del posseduto, il sacerdote invoca la potenza dello Spirito Santo perché il diavolo esca da lui. La recita del Credo e il rinnovamento delle promesse battesimali indica che la fede in Dio è la nostra vittoria sul mondo delle tenebre.Il Padre nostro è un piccolo esorcismo: liberaci dal male….”Il segno della croce e la benedizione del posseduto con la croce ricordano che è per mezzo della Croce che Cristo ha salvato il mondo e vinto il potere delle tenebre. L’insufflazione è il soffio che rappresenta la potenza dello Spirito Santo che dona la vita. Il rito termina con la benedizione finale.

Il racconto di un esorcismo di don Giuseppe Tomaselli

Don Giuseppe Tomaselli esorcista di Messina, morto in odore di santità, raccontò così un esorcismo da lui effettuato: “Era una bambina di nove anni figlia di un ciabattino, frequentava la terza elementare. Era buona e pia ma Lucifero la prese di mira. Tre demoni furono mandati nel suo corpo la tormentavano orribilmente, alle volte erano presenti tutti e tre, altre volte due oppure uno. Momentaneamente la lasciavano e presto ritornavano fino a quattro o cinque volte al giorno. Mi raccontò ciò che le accadeva: “Si fece a un po’ di penombra attorno a lei, tutto spariva e non vedeva più nessuno dei presenti; in mezzo alla penombra appariva in forma umana il demonio che parlava e la batteva fino a lasciarle lividi sul corpo. In tale stato facevo gli esorcismi.

Entrai in casa e il demonio per mezzo della bimba mi disse: “Via di qua pretaccio cattolico: perché vieni a disturbarmi?”.

In nome di Dio ti comando di rispondere!

  • Chi sei tu che comandi a me?
  • Sono un povero uomo ma come ministro di Dio ti comando e tu devi obbedire. Io parlavo in latino e il demonio arrabbiato mi disse: “non voglio parlare in latino, linguaccia di voi pretacci cattolicacci!”.
  • Lo tempestai di domande in lingua latina: qual è il tuo nome?
  • Il mio nome? Non ti importa saperlo e perciò non te lo dico
  • Sei solo in questa bambina?
  • Per il momento sono solo ma se vuoi chiamo i compagni
  • No, resta solo
  • Prima di essere qui dove ti trovavi?
  • Andavo in giro per le vie
  • Cosa fai lungo le vie
  • Cerco di far fare peccati alla gente
  • E tu cosa ne guadagni
  • Che guadagno? Trascino all’inferno anime con me.
  • Siete molti nell’Inferno?
  • Eh sapessi quanti siamo! Dunque vuoi sapere chi sono? Sono il demonio della disonestà
  • E dimmi vanno molti all’ inferno per impurità?
  • Tutti quelli che sono là dentro vi si trovano per questo peccato e anche gli altri ci verranno per lo stesso peccato…..
  • Lascia questa creatura
  • No non me ne vado. Del resto che male faccio alla bambina?
  • Devi subito partire!
  • Satana, satana …. Vieni in mio aiuto!
  • Arrivarono altri tre demoni me lo disse la bambina dopo l’esorcismo. Avevo il SS Sacramento nascosto sotto il pastrano. L’ossessa mi disse: “tu nella borsetta tieni Satana”!”
  • Il demonio procurava di chiacchierare per impedire di pregare
  • In nome di Gesù Nazareno parti subito!
  • Ve la farò pagare a tutti. Satana satana manda ancora sette compagni in mio aiuto.
  • Arrivarono altri sette demoni.
  • Poi non potendo più resistere esclamò:
  • Me ne vado lascerò la bimba piangente e non la farò più alzare da questa sedia!
  • La bambina era rimasta come legata in tutto il corpo. Poi riprese a ridere e a camminare…
  • Chiesi alla bambina: tu che cosa facevi quando c’erano i demoni?
  • Pregavo recitando l’Ave Maria nella mia mente…… ora sono serena ma ho un po’ di dolore nel corpo per le botte ricevute”.

Ascolta la puntata odierna a cura di Sandro Mancinelli


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT