martedì , 17 ottobre 2017

Sant’Egidio, edizione 2017 di “Roma. Dove mangiare, dormire, lavarsi”

È stata presentata ieri l’edizione 2017 della Guida “Roma. Dove mangiare, dormire, lavarsi”, realizzata dalla Comunità di Sant’Egidio. 235 pagine in cui sono indicate 40 mense (9 in più rispetto al 2016), le cene per la strada offerte da 40 gruppi di cui 12 parrocchiali (3 in più rispetto all’anno precedente), di 40 centri stabili dove dormire tra cui il nuovo centro di accoglienza notturno Villetta della misericordia presso il Policlinico Gemelli.

Ci sono poi, si apprende dalla Guida della Comunità di Sant’Egidio, 22 servizi docce (5 in più rispetto al 2016), e sono 38 i centri in cui è possibile ricevere cure mediche; 145 i centri d’ascolto; 12 i telefoni per aiuto. Attivi poi sul territorio 38 centri e comunità per alcolisti e tossicodipendenti, 7 asili e scuole private per bambini stranieri, 13 centri di assistenza per detenuti e 11 per donne vittime di tratta. 19, invece, i servizi contro il gioco d’azzardo (+ 8 rispetto al 2016); 22 le scuole di italiano per stranieri (11 in più).

Nel 2016 Sant’Egidio ha distribuito a Roma 5 tonnellate di alimenti a settimana e 3 tonnellate di indumenti. Nel corso dell’anno sono stati regalati anche 21mila sacchi a pelo e distribuiti nei centri 40mila pacchi alimentari: “10mila in più rispetto al 2016 – ha spiegato  Marco Impagliazzo, presidente di Sant’Egidio – perché oggi la grande domanda riguarda il cibo”.

Check Also

Senza dimora, iscrizione anagrafica: la preoccupazione delle associazioni

Cresce la preoccupazione per i senza dimora a Roma. A scendere in campo la Caritas …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X