mercoledì , 18 ottobre 2017

Santa Maria Maggiore, aggrediti due sacerdoti

Lo scorso 7 gennaio un 42enne originario delle provincia di Frosinone, è entrato nella basilica di Santa Maria Maggiore e ha aggredito con un coccio di bottiglia due sacerdoti, il sacrestano Angelo Gaeta e il padre superiore, Adolfo Ralph, sfregiandoli al volto. Entrambi sono stati portati al Policlinico Umberto I ma non sono in pericolo di vita.

L’aggressore di Santa Maria Maggiore, che secondo gli inquirenti potrebbe soffrire di disturbi psichici, è stato bloccato dai carabinieri nel tentativo di fuga in piazza Dante, non lontano dalla chiesa. “Non ce l’avevo con loro due, ma sono un incompreso, la Chiesa non mi ha capito”, ha dichiarato l’uomo ai carabinieri. Proseguono intanto le indagini, restano infatti ancora da chiarire i motivi del gesto.

Check Also

Caso Emanuela Orlandi, M5s chiede una commissione d’inchiesta

Emanuela Orlandi, M5s: “Va fatta chiarezza” Una commissione parlamentare d’inchiesta sulla scomparsa di Emanuela Orlandi. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X