sabato , 23 settembre 2017

Vittime di violenza e di stalking, a Santa Maria ai Monti uno sportello di orientamento

ACLI di Roma e Libera Mondo insieme per dire no alla violenza fisica, sessuale, psicologica e stalking sulle donne, sui bambini e su ogni genere di persona. Così questa mattina, alla Parrocchia di Santa Maria ai Monti, è stato inaugurato uno sportello di orientamento per le vittime di violenza e stalking.

Violenza e stalking, lo sportello per le vittime

Lo sportello antiviolenza, con il “Progetto fiore di loto“, si occupa di sostenere, in maniera gratuita e con la massima riservatezza, le vittime. Il tutto, si legge sul sito delle Acli di Roma, attraverso attività di ascolto, consulenza psicologica, sociale e legale. Obiettivo è dunque quello di accompagnare le donne verso una progressiva rinascita personale e sociale.

Apriamo questo presidio – dichiara Lidia Borzì, presidente delle Acli di Roma e provinciaper sostenere chiunque sia vittima di violenza, attivando un servizio aperto a tutti e che vuole essere anonimo e discreto. Lo facciamo in una parrocchia perché rappresenta un vero punto di prossimità con la popolazione, anche se vogliamo fornire un servizio laico, aperto a tutti, e che punti a ridare dignità alle persone offese sia dal punto di vista fisico che psicologico. Diamo vita a questa idea con lo stile solito delle Acli di Roma, facendo rete con le istituzioni e le associazioni che operano in questo campo e coniugando il pensiero, come percorsi di prevenzione, a gesti concreti, come l’insegnamento della difesa personale attraverso l’Unione Sportiva delle Acli di Roma”.

Lo sportello è aperto il martedì e il venerdì dalle 15.30 alle 18.30 nella parrocchia in via Madonna dei Monti 39.

Check Also

San Tommaso Moro, la festa patronale tra arte e cultura

In occasione della memoria liturgica di San Tommaso Moro, il prossimo 22 giugno, mons. Paolo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X