San Stanislao affidata a un diacono permanente, la Messa con De Donatis

0
san stanislao

San Stanislao, il diacono Andrea Sartori nuova guida pastorale

San Stanislao, nel quartiere di Cinecittà, è la prima parrocchia romana, affidata a un diacono permanente: Andrea Satori, 49 anni. Ad accompagnare la nuova guida pastorale nel suo ruolo, l’amministratore parrocchiale don Roko Celent, viceparroco nella vicina San Giuseppe Moscati, e il diacono Enrico Valletta.

san stanislao 220x300 - San Stanislao affidata a un diacono permanente, la Messa con De DonatisOrdinato diacono nel 2008, Sartori vive dallo scorso settembre con la moglie Laura e i loro 4 figli nella canonica della parrocchia. Dopo il matrimonio nel 1996, i due coniugi si sono trasferiti in Togo, in Africa, dove hanno vissuto con i ragazzi di strada.

La Messa con il cardinale De Donatis

Domenica 11 novembre, alle ore 10.30, il cardinale vicario Angelo De Donatis celebrerà una Messa nella chiesa alla periferia est della Capitale. A prendervi parte anche il vescovo di settore monsignor Gianpiero Palmieri che a proposito del nuovo ruolo di Sartori ha fatto presente: “L’idea che c’è dietro è quella di recuperare una prassi antica della Chiesa, che prevedeva il sorgere di diaconie a fianco alle parrocchie, per il servizio dei poveri del territorio”.

Diverse, infatti, le povertà presenti in parrocchia: da quella materiale fino all’abbandono, e alla solitudine. Oltre al centro di ascolto, che segue una quarantina di famiglie, si sta ora pensando anche alla realizzazione di un ambulatorio medico.

Papa Benedetto, ha precisato ancora il vescovo “ha scritto di questa antica istituzione ecclesiale in ‘Deus Caritas est’. Papa Francesco ha parlato spesso del primato diaconale nella Chiesa e della necessità di mettere i poveri al centro della vita ecclesiale. La diaconia di San Stanislao rappresenta l’inizio di un cammino che riguarda non solo la prefettura XX ma tutta la comunità diocesana”.