Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Trendy

07:10 07:13

Show attuale

Trendy

07:10 07:13

Background

RU486 nei consultori del Lazio, Vicariato di Roma: ‘Sconcerto e preoccupazione’

Scritto da il 7 Aprile 2017

“Suscita profondo sconcerto e forte preoccupazione”. Reagisce così il Vicariato di Roma alla notizia dell’imminente della distribuzione della pillola abortiva RU486 nei consultori familiari della Regione Lazio. Una decisione, si legge in una nota, che lascia una volta di più la donna sola ad affrontare il dramma dell’aborto e distrae l’attenzione mediatica dalle reali priorità della sanità laziale”. 
 

RU486  e il messaggio dell’aborto facile

Tale decisione, che si richiede dunque di riconsiderare, spiega ancora il Vicariato “veicola il messaggio dell’aborto facile in un contesto di finta umanizzazione”.  Rappresenta inoltre “un passo ulteriore nella diffusione di una cultura della chiusura all’accoglienza della vita umana e della deresponsabilizzazione etica. L’aborto, infatti, si precisa nella nota, rappresenta sempre una sconfitta per tutti. “E nella solitudine delle pareti domestiche questa esperienza, che viene propagandata come facile e sicura, diventa ancor più devastante e dolorosa”.
 
Ma non solo. “La triste realtà è che i consultori sono ormai quasi privi di personale e molti versano in stato di abbandono. Essi sono ben lontani dall’offrire la dichiarata ‘assistenza multidisciplinare’ e faticano ad assolvere al loro compito di sostegno, informazione e presa in carico della donna di fronte a una decisione sempre drammatica”

Contro gli obiettivi della legge 194

Tutto ciò nega nei fatti, chiarisce ancora il Vicariato,  uno degli obiettivi della legge 194/78. Cioè quello della tutela sociale della maternità e della pianificazione di strategie di prevenzione che agiscano sulle cause culturali, economiche e psicologiche del ricorso all’aborto. Strategie che proprio nei consultori dovrebbero trovare un luogo elettivo di realizzazione. “Di non minor rilevanza sono i rischi sanitari e la mortalità connessi all’utilizzo della pillola abortiva, notevolmente superiori a quello dell’aborto con procedura chirurgica. La stessa legge 194, nell’art. 8, prevede che l’aborto avvenga in regime di ricovero a tutela della salute della donna”.
A confermarlo, ai microfoni di Radiopiu, è monsignor Andrea Manto, medico e direttore del centro per la pastorale sanitaria del Vicariato di Roma:
 
Il ricovero ospedaliero dunque non è un “fatto ideologico”, ma è necessario per la sicurezza della donna. Al contrario sarebbe ideologico, secondo il Vicariato di Roma, spacciare come “riorganizzazione della rete sanitaria della Regione Lazio” l’introduzione della RU486 nei consultori, distraendo l’attenzione mediatica dalle reali priorità della sanità laziale quali l’assistenza domiciliare che non decolla, i pronto soccorso intasati, le infinite liste di attesa, la mancata presa in carico degli anziani e dei disabili.
 
Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Leggi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT