martedì , 21 novembre 2017

Campidoglio, Romeo indagato per concorso in abuso d’ufficio

È finito sotto inchiesta anche Salvatore Romeo, ex capo della segreteria del sindaco di Roma Virginia Raggi.

Romeo, l’accusa di concorso in abuso d’ufficio

L’accusa è di concorso in abuso d’ufficio, in merito alla sua nomina, lo scorso luglio, a capo segreteria del sindaco, incarico lasciato dopo l’arresto di Raffaele Marra lo scorso dicembre. Ma risulta è indagato anche per la nomina di Renato Marra. L’ex vicecapo della polizia municipale, fratello maggiore di Raffaele, ottenne infatti il ruolo di capo della Direzione Turismo del Comune con un aumento di stipendio di 20 mila euro l’anno.

Romeo avrebbe ricevuto un invito a comparire per essere interrogato in settimana dal procuratore aggiunto Paolo Ielo e dal pm Francesco Dall’Olio.

Il caso ‘polizze’

Romeo aveva sottoscritto due polizze vita della quali era beneficiaria proprio il sindaco Virginia Raggi. Questo però, secondo gli inquirenti, non costituisce una circostanza rilevante penalmente.

“Forme di investimento, non eccessivamente rischiose, più o meno remunerative”, ha definito così le polizze l’ex capo della segreteria del sindaco in un’intervista al programma televisivo Agorà.

Check Also

Giornata dei poveri. Una veglia di preghiera per i volontari

Veglia di preghiera per i volontari coinvolti nella prima Giornata Mondiale dei Poveri “Non amiamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X