Roma news, un altro passo nella storia in attesa del calciomercato

0

Roma news: a Totti la maglia della Hall of Fame

Roma news. Notizie ultim’ora – Un altro momento storico per l’as Roma. Francesco Totti, poco prima della sfida di Champions, in casa, tra i giallorossi e il Real Madrid (finita 2-0 per gli spagnoli), è stato omaggiato dal club con la maglia della Hall of Fame.

“Un ricordo cucito addosso per celebrare questo importante traguardo raggiunto insieme a voi!” ha annunciato via Twitter l’ex capitano che ha lasciato il calcio, subito dopo la partita Roma – Genoa, il 28 maggio 2017. Poi, rivolgendosi al pubblico dell’Olimpico ha detto: “Siete voi la mia Hall of Fame”. Del resto, come recitava proprio uno striscione in Curva sud, Un capitano è per sempre“.

Guarda il video (As Roma, tgcom.it)

Diversi i membri della grande famiglia giallorossa presenti alla cerimonia: non solo Tommasi, Nela, Pruzzo, De Sisti, ma anche Giannini, Candela, Losi, Rocca e Santarini. A consegnare, invece, la maglia all’ex capitano, Bruno Conti (proprio il 28 novembre 1990 scendeva in campo per l’ultima volta in carriera in Roma-Bordeaux di Coppa UEFA) e Paulo Roberto Falcao.

Totti Hall of Fame12 500x281 300x169 - Roma news, un altro passo nella storia in attesa del calciomercatoIl presidente James Pallotta ha commentato così la decisione del club: “Il nostro è naturalmente un riconoscimento al percorso di Francesco con la Roma, al contributo dato in campo e fuori fin dal 1989. Si tratta di un tributo giusto, commisurato alla grandezza di uno tra i più grandi calciatori di ogni epoca”.

Lo stesso Real Madrid ha voluto rendere omaggio al leggendario numero 10 donandogli la maglia madrilena. Quella che lui, nonostante le passate insistenze del presidente Florentino Perez, ha deciso di non indossare.

Nemmesno i Sensi “avrebbero mai levato Totti ai romanisti. È una cosa che va oltre, un simbolo, una bandiera” ha confermato ad AS Rosella Sensi, ex presidente della Roma.

 

Voce giallorossa dal passato

Una voce giallorossa, quella di Francesco Totti, “fuori dal campo”: la prima partita il 15 ottobre 1989 (Roma-Almas 2-0), a seguire altre 570 sfide e 307 goal. Premiato per 5 volte (record assoluto) dall’AIC come miglior calciatore italiano, nel 2004 è stato incluso dalla FIFA nella lista dei più grandi giocatori viventi. Poi, nel 2006 campione del mondo in Nazionale. E ora l’ex capitano è il 28° calciatore della Roma ad entrare nella Hall of Fame. Prima di lui anche Batistuta e Ancelotti.

La maglia, rossa con bordi giallo scuro, è stata realizzata dal sarto Mario Calvo con una speciale lana merinos. Per ciascun membro della Hall of Fame due gli esemplari prodotti: uno per il calciatore eletto, l’altro r è destinato al futuro museo nello Stadio della Roma.

Sul petto è ricamata la scritta ‘AS Roma Hall of Fame’, sulla schiena, invece, il cognome del giocatore e sulla manica destra l’anno di elezione. Fonte di ispirazione i modelli del passato. Il colletto ricorda quello tipico degli anni ’80, i bottoni, invece, sono come quelli delle maglie degli anni ’60: tre come le società che, nel 1927, si sono unite fondando la Roma: Alba-Audace, Fortitudo-ProRoma e Foot Ball Club di Roma.

Tre anche come gli scudetti vinti finora dalla squadra di calcio. Facciamo un passo indietro: Nella stagione 1941-1942 la Roma conquistò il primo, vincendo per 2-0 la gara dell’ultima giornata contro il Modena. Era la prima volta che una squadra del centro-sud si aggiudicava il tricolore.

Al primo trionfo seguirono, però, anni bui. La Roma, più di altre società, patì le conseguenze della guerra. A regalare nuove soddisfazioni ai tifosi giallorossi gli anni ’60 con due Coppe Italia nel 1964 e nel 1969. A fine anni ’70 il club fu rilevato da Dino Viola che dopo averlo trasformato completamente a livello tecnico, passò il testimone allo svedese Nils Liedholm il quale ottenne subito dei buoni risultati: la vittoria di due Coppe Italia consecutive (superando, in entrambe le finali, il Torino ai calci di rigore). A ciò seguì la vittoria del secondo scudetto nella stagione 1982-1983: il titolo fu conquistato l’8 maggio 1983 allo stadio Luigi Ferraris dopo un pareggio con il Genoa.

Nella stagione 2000/2001, dopo una campagna acquisti molto dispendiosa, condotta grazie al sostegno di capitali derivati dall’ingresso del club in borsa, il 17 giugno la Roma poté festeggiare il terzo scudetto battendo all’Olimpico il Parma.

Due mesi dopo la vittoria del terzo tricolore, la “Magica” conquistò anche la sua prima Supercoppa italiana, superando la Fiorentina.

Calciomercato Roma

AsRomanews – Ritornando ai nostri giorni, nelle ultime ore (anche se bisognerà attendere la fine del 2018) si parla già di calciomercato Roma. Stando, infatti, ad alcune indiscrezioni, il direttore sportivo, Ramon R. V. Monchi, starebbe giocando d’anticipo. Il primo nome in lizza per la Roma sarebbe quello del difensore bianconero Daniele Rugani, ma ancora nessuna certezza. Al posto di Eusebio Di Francesco potrebbe arrivare, invece, il portoghese Paulo Sousa.

Intanto, pare che il Real Madrid voglia prendere un calciatore della Roma per la prossima stagione: Edin Dzeko. Inoltre, da Roma24 si apprende che Patrick Schick potrebbe fare un passo indietro: tornare cioè alla Sampdoria, da dove la Roma lo acquistò 2 estati fa.

kostas manolas 300x169 - Roma news, un altro passo nella storia in attesa del calciomercato
Kostas Manolas

Kostas Manolas, a proposito poi del calcio mercato Roma ha dichiarato a Sky Sport: “Mercato? Sto bene alla Roma, penso che sto facendo una buona stagione ma serve continuità come squadra.[…] Io devo continuare per aiutare la Roma a entrare in Champions nella prossima stagione”.

Parole, queste, pronunciate a seugito la sconfitta nel match con il Real Madrid. “Il primo gol del Real Madrid è stato su un nostro errore, sono stati bravi a gestire la partita – ha commentato il difensore della Roma. – Siamo calati dopo il gol ed è arrivata questa sconfitta. Siamo una squadra giovane e dobbiamo avere pazienza. Nel primo tempo siamo stati superiori al Real Madrid ma non abbiamo sfruttato le occasioni e dopo è normale perdere”.

Secondo La Gazzetta dello Sport altro nome buono per la Roma è quello di Iago Maidana, 22enne dell’Atletico Mineiro (ma di proprietà del San Paolo), con il contratto in scadenza a giugno 2019. D’altro canto il centrocampista classe 2000 dell’Empoli Hamed Traoré riguardo ai rumors di un trasferimento alla Roma ha detto: “Il mio futuro? Io non ho nessuna fretta di lasciare Empoli. E certe voci non mi interessano”.