Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Show attuale

Background

Robert Cheaib: educare i figli ad essere protagonisti della loro fede

Scritto da il 24 Maggio 2020

Robert Cheaib: una educazione responsabilizzante è quella che contribuisce a far sì che i propri figli diventino protagonisti della loro fede.

Siamo arrivati all’ultimo dei nostri pilastri, l’educazione responsabilizzante.

Vi dico subito  cosa intendo con quest’affermazione.

L’educazione responsabilizzante è un tipo di educazione che vuole contribuire al fatto che i nostri figli diventino protagonisti della loro fede, persone che fanno esperienza personale con Gesù Cristo e con Dio, con il mistero cristiano.

Robert Cheaib: perché è importante educare ad una fede responsabile?

Questa convinzione è così radicata in me che vi posso dire, in maniera radicale, che se non aiutiamo i nostri figli a diventare protagonisti della loro fede, molto probabilmente diventeranno antagonisti della nostra fede o, nella migliore delle ipotesi, indifferenti.  Non importerà loro niente.  Perché questo?

Pensiamo a quando portiamo il nostro bambino a un incontro con nostri amici, in cui lui non c’entra nulla, non sente Robert Cheaib appartenenza. O gli diamo il telefono per giocare e distrarsi, oppure ci torturerà tutto il tempo finché non torna a casa, si lamenterà con noi. Sto parlando ovviamente di un figlio minorenne.

A volte, la vita ecclesiale, intesa come formazione ai sacramenti, come l’andare a messa, è vissuta dai figli come una cosa totalmente estranea ai loro gusti e noi non facciamo sforzi, né esercitiamo l’ingegno, per rendere questa esperienza più consona a quello che loro sono e a quello che possono recepire. Come possiamo quindi meravigliarci se i nostri figli non vogliono più venire a messa?

Vi faccio un esempio al maschile. È come se mia moglie mi portasse ogni volta dalla parrucchiera, dove le sue amiche parlano solo di questioni riguardanti le donne. Naturalmente mi troverei come un pesce fuor d’acqua, totalmente fuori luogo.

Robert Cheaib: rendere l’esperienza di fede adeguata ai nostri figli

Quello che vorrei sensibilizzare in me e in voi è che dobbiamo veramente impegnarci a rendere l’esperienza della fede dei nostri figli adeguata a loro. È sbagliato trascinarli soltanto nel nostro mondo, nella nostra sensibilità credente. Dobbiamo adeguare la fede alla loro sensibilità perché hanno bisogno di incontrare il vero Gesù, che va Robert Cheaib incontro a ogni uomo, come racconta la Bibbia e come sintetizza il Concilio Vaticano II.

Solo così, dopo aver fatto questa esperienza, i figli potranno dire, un po’ come Giacobbe nel libro della Genesi, che Gesù è il loro Dio, che lo diventerà. I nostri figli hanno bisogno di un incontro che faccia diventare la loro fede personale.

La fede responsabilizzante è proprio questa, permettere o contribuire che la fede diventi la loro fede, che Dio diventi il loro Dio, non come Dio posseduto ma come Dio con cui s’instauri una relazione personale.

(Trascrizione del testo a cura di Antoine Ruiz) 

Immagine in evidenza Designed by Freepik


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT