Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Luceverde

17:03 17:04

Show attuale

Luceverde

17:03 17:04

Background

Robert Cheaib: Gesù fulcro della narrazione educativa

Scritto da il 3 Maggio 2020

Robert Cheaib: prosegue la spiegazione dell’educazione narrativa in relazione al Nuovo Testamento e alla figura di Gesù.

Nemmeno il Nuovo Testamento è estraneo all’educazione narrativa, anzi, con il Nuovo Testamento abbiamo un surplus sull’educazione narrativa che è proprio la persona stessa  di Gesù. Gesù è la narrazione del padre.

Sant’Ireneo dice che Gesù è ciò che è visibile del Dio padre invisibile. Gesù in qualche modo ci ha reso immaginabile e concretizzabile Dio padre.

Quando dico immaginabile non mi riferisco alla fantasia ma al fatto di avere un’immagine e, infatti,  San Paolo dice che Gesù è l’immagine perfetta del Padre.

Robert Cheaib: Come ci ha educato narrativamente Gesù?

Intanto lo ha fatto essendo lui stesso narrazione del Padre e dicendo ai suoi discepoli: “Chi vede me vede il Padre”.

Inoltre ha usato il metodo narrativo servendosi soprattutto delle parabole.

Il  suo grande insegnamento passa proprio attraverso le parabole, che mettono in crisi i suoi interlocutori, fanno porre loro domande. Ed è questa la bellezza dell’educazione narrativa. Non è un’educazione con i punti ma con i punti interrogativi e non ferma la riflessione ma la apre. E la cosa bellissima dell’educazione dei nostri figli, anche dell’educazione alla fede, non è quella di dare risposte preconfezionate ma di aprire l’interrogare umano, il desiderio della verità, la sete d’incontro con Dio.

Robert Cheaib: l’uomo un animale narrativo

Robert Cheaib

John Hendrin Newman

Si dice che l’essere umano sia un animale razionale ma è anche un animale narrativo.

Detto in termini latini, non è solo “homo sapiens” ma anche “homo narrans” e c’è a tal proposito una riflessione molto interessante del cardinale John Hendrin Newman. Lui dice che l’uomo non è un animale razionale, e la cosa potrebbe sorprenderci,  ma  aggiunge che è un animale che vede, sente, contempla, agisce.

Alle sue parole io oso aggiungere qualcosa che interpreta ulteriormente quello il cardinale che vuole dire: l’uomo è un animale che narra, che ama le narrazioni e spiana la via della fede a partire dalla narrazione.

(trascrizione del testo a cura di Antoine Ruiz) 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT