giovedì , 23 novembre 2017

A proposito di trasmissione della fede

Mercoledì scorso, giorno di presentazione del progetto Radiopiù, mi ero preparato il discorso, ma poi, come è normale che sia, ho dovuto correggere il tiro, per rispondere alle domande della moderatrice, Francesca Baldini. In realtà avrei voluto incentrare l’attenzione tutta sulla parola “sogno”.

Fare un sogno, cercare di concretizzarlo, non è tipico dell’incoscienza dell’adolescente, non è utopia o favola. Piuttosto può essere una via per realizzare la volontà di Dio, come diceva Carlo Carretto qualche anno fa: “E chi dice che colui che ha creato i cieli e la terra non abbia le stesse idee, gli stessi desideri nostri? E chi dice che non sia proprio Lui a incidere il sogno del nostro cuore, a suggerircelo, a dirci di camminare in modo da realizzarlo veramente, a dirci che gliela faremo… che verrà un tempo”.

Auguro agli ascoltatori di poter sognare e di saper poi sporcarsi le mani per far diventare realtà quei sogni, ci volessero anche decenni!

Don Francesco

(17 febbraio 2015)

Check Also

Focus Medio Oriente. Clima raccolto ed attento per l’ultimo dei quattro incontri

Si è svolto in un clima raccolto ed attento l’ultimo dei quattro incontri della rassegna …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X