Profughi Tiburtina: individuato edificio per l’accoglienza

Roma Capitale avrà una struttura dedicata a ospitare i cosiddetti transitanti . Lo ha annunciato Francesca Danese, assessora alle politiche sociali e abitative di Roma Capitale. 

Riguardo a questa decisione, presa dopo la vicenda delle numerose famiglie etiopi ed eritree che sostano da alcuni giorni nell’area circostante alla Stazione Tiburtina, Francesca Danese ha dichiarato:  “Una soluzione che la Giunta inseguiva da settimane, trattando con Ferrovie dello Stato, proprietaria della struttura individuata, e attraverso un proficuo lavoro con la Prefettura. Ringraziamo la città, il municipio, e in particolare gli abitanti della zona per la loro generosità e per la pazienza”.

Sono già iniziati i lavori di ristrutturazione dell’edificio individuato per questo uso, mentre continua il monitoraggio del Campidoglio e l’intervento immediato sulle emergenze dei migranti che transitano nell’area circostante la Stazione Tiburtina.

Per affrontare al meglio la situazione l’assessore Francesca Danese e la delegata alla sicurezza per il Gabinetto del Sindaco, Rossella Matarazzo, hanno incontrato anche i presidenti dei Municipi, decidendo, per offrire gli aiuti più adeguati , di rafforzare la collaborazione fra il Campidoglio, l’assessorato e i territori.

Roma Capitale ha anche attivato presso la struttura di via Cupa un punto informativo per destinare alla nuova struttura gli sforzi dei cittadini e tutte quelle strutture di volontariato che si stanno adoperando nelle operazioni di accoglienza. In queste ore molti dei transitanti hanno lasciato la città diretti verso il Nord Europa e altri lo stanno facendo diretti in Olanda, Svezia e Germania.

Ama intanto ha incrementato i servizi di pulizia, raccolta dei rifiuti, spazzamento e lavaggio nell’area esterna al centro di accoglienza “Baobab” di via Tiburtina, e nelle strade limitrofe, interessate dalla crescente presenza di migranti. Sono stati incrementati i contenitori per i materiali non riciclabili presenti nell’area, predisponendo anche un servizio mirato per la raccolta degli eventuali rifiuti (sacchi, cartoni, ecc.) lasciati in prossimità dei cassonetti, con passaggi ripetuti (almeno 3 volte/giorno). Potenziata la pulizia delle strade limitrofe alla tendopoli allestita temporaneamente dalla Croce Rossa Italiana nei pressi della stazione Tiburtina, con interventi quotidiani di spazzamento meccanizzato e rimozione dei rifiuti eventualmente abbandonati su strada. In accordo con la Croce Rossa Italiana, è stato poi messo a disposizione un mezzo per la raccolta, 2 volte al giorno, dei rifiuti prodotti dalla struttura. Squadre di Ama Soluzioni Integrate sono pronte ad intervenire per eventuali operazioni di igienizzazione e sanificazione in tutta la zona interessata. Gli interventi predisposti sono tesi a garantire adeguate condizioni di decoro all’area.

Check Also

Metro C, prorogata fino a dicembre la chiusura anticipata

Chiusura anticipata metro C ancora per due mesi La chiusura anticipata della Metro C alle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X