mercoledì , 23 agosto 2017

Per la prima volta le opere di Rembrandt ai Musei Vaticani

Per la prima volta le opere di Rembrandt approdano ai Musei Vaticani. 53 Stampe e un dipinto, provenienti dal Museo Zorn, in Svezia, e dalla Collezione Kremer di Amsterdam, potranno essere ammirati dai visitatori fino al prossimo 26 febbraio.

La mostra di Rembrandt, organizzata con la collaborazione delle ambasciate di Svezia e Paesi Bassi presso la Santa sede e in collaborazione con il Pontificio Consiglio per l’Unità dei Cristiani, punta a rafforzare il dialogo tra cattolici e protestanti soprattutto alla luce del viaggio di Papa Francesco a Lund in occasione dei 500 anni anni della Riforma Luterana.

A proposito dell’artista olandese, si è espresso così il direttore dei Vaticani Antonio Paolucci: “Nessun pittore della realtà è stato grande come Rembrandt van Rijn ed è soprattutto grande nelle sue incisioni. Uno deve andare lì, guardarle con la lente di ingrandimento e capisce la prodigiosa tecnica, la sua capacità di rappresentare tutto il mondo visibile, anche nei sui dettagli apparentemente infinitesimali. Questa è la sua grandezza “.

 

 

Check Also

Università Europea di Roma: “Con i vostri occhi, con le nostre mani” in mostra

Università Europea di Roma. “Con i vostri occhi, con le nostre mani”. È l’esposizione, con ingresso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X