Pellegrinaggio. Viaggio alla scoperta delle chiese di rappresentanza di Roma

Prosegue il nostro pellegrinaggio virtuale nella Roma Cristiana con un cicerone d’eccezione, don Giorgio Picu, guida accreditata dell’Opera Romana Pellegrinaggi alla scoperta delle chiese di rappresentanza dei pellegrini che arrivavano dalle regioni italiane.

Sarebbero quasi mille le chiese presenti a Roma, che fa di questa città, non solo la capitale del cristianesimo, ma anche la città con più chiese al mondo. Chiese diverse tra loro, non solo per stili architettonici o artistici, ma anche per diverse confessioni. Tra queste però non mancano le cosiddette chiese di rappresentanza, ovvero chiese legate ad una rappresentanza regionale.

PERCHE’ LE CHIESE DI RAPPRESENTANZA

Non bisogna dimenticare che prima dell’Unità d’Italia (1861) la nostra penisola era diva sin numerosi regni e faceva sì che i pellegrini che giungevano nella città eterna in pellegrinaggio avevano bisogno di un punto certo dove approdare e ristorarsi. Così nacquero le chiese di rappresentanza regionale, che spesso erano rette da confraternite che gestivano locali annessi alla chiesa e che fornivano assistenza ai pellegrini. Chiese che erano rappresentanti di determinate zone geografiche e che erano dedicate a santi patroni di quelle determinate aeree d’Italia, come per esempio San Giovanni Battista ai Genovesi, chiesa dedicata al patrono di Genova (San Giovanni Battista) situata nel quartiere Trastevere.

Di questa chiesa e di tante altre don Giorgio Picu ne ha parlato con Francesca Baldini nella puntata della rubrica InCammino, andata in onda mercoledì 29 marzo. Ascolta cosa ci ha raccontato!

 

Check Also

InformAc. Ultima puntata all’insegna della gioia

L’ultima puntata di InformAc si è chiusa nel segno della gioia con i giovanissimi e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X