Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Non stop Music

00:00 06:00

Show attuale

Non stop Music

00:00 06:00

Background

Pellegrinaggio e preghiera per il Giubileo dei Carcerati

Scritto da il 29 Ottobre 2016

Sarà possibile ritirare entro oggi, 31 ottobre, presso il centro di Accoglienza Pellegrini, i biglietti per il Giubileo dei Carcerati in programma il prossimo 6 novembre. Gli stessi biglietti possono essere utilizzati per effettuare il pellegrinaggio alla Porta Santa di San Pietro, sabato 5 novembre, dalle ore 16.00 alle ore 18.00.

L’evento, quasi a termine dell’Anno Santo della Misericordia, consiste in Pellegrinaggio giubilare dei detenuti con i loro famigliari, del personale penitenziario, dei cappellani delle carceri, delle associazioni che offrono assistenza all’interno e all’esterno delle carceri.

In particolare, il 5 novembre dalle ore 15.00 alle ore 17.00, nelle chiese giubilari di S. Salvatore in Lauro, S. Maria in Vallicella (Chiesa Nuova), S. Giovanni Battista dei Fiorentini è in programma l’adorazione Eucaristica e il Sacramento della riconciliazione. Dalle ore 16.00 alle ore 18.00, previsto, poi, il Pellegrinaggio verso la Porta Santa. 

Domenica 6 novembre, poi in occasione del Giubileo dei Carcerati ci sarà alle ore 7.30 l’ Apertura della Basilica di San Pietro. Alle ore 9 sarà invece la volta di un momento celebrativo con alcune testimonianze. A seguire il rosario in preparazione alla Santa Messa alle ore 10 nella Basilica di San Pietro, presieduta da Papa Francesco. Alle ore 12, invece, l’appuntamento in piazza con l’Angelus del Santo Padre.

Prevista inoltre, nelle giornata dedicata al Giubileo dei Carcerati, un’ esposizione di prodotti realizzati in carcere in uno stand nei pressi di Castel Sant’Angelo.

Ma il 6 novembre sarà una giornata importante anche per un altro motivo. In occasione del Giubileo dei carcerati sarà restituito alla devozione dei fedeli un’opera di grande valore artistico: il Crocifisso ligneo della Basilica Vaticana, il più antico di San Pietro, recentemente restaurato grazie al sostegno dell’Ordine dei Cavalieri di Colombo, per il Giubileo della Misericordia. A realizzare la scultura, nel XIV secolo, pare sia stato il maestro Pietro Cavallini.

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT