mercoledì , 18 ottobre 2017

Pellegrinaggio. Giornata del pellegrino in compagnia della Madonna di Fatima

Sabato 13 maggio giornata di pellegrinaggio per i fedeli della Diocesi di Roma grazie alla consueta Giornata Nazionale del Pellegrino giunta alla 13° edizione e in cui si svolge la processione della Madonna di Fatima.

Una giornata quella di quest’anno che acquista un significato ancora maggiore considerato le celebrazioni per il Centenario dell’Apparizione della Madonna ai tre pastorelli della cittadina portoghese in cui sarà presente papa Francesco. Per questa occasione il programma della giornata, dal tema “Il mio Cuore Immacolato sarà tuo rifugio e il cammino che ti condurrà a Dio”, presentato ufficialmente nei locali dell’Opera Romana Pellegrinaggi (vedi foto a sinistra) da mons. Liberio Andreatta, amministratore delegato dell’ORP e mons. Lorenzo Leuzzi, delegato della Pastorale Universitaria della Diocesi di Roma, si arricchirà di altri eventi.

 

IL PROGRAMMA

La giornata inizierà alle ore 14 nella Basilica di Santa Croce in Gerusalemme, con il saluto di benvenuto da parte di Monsignor Liberio Andreatta, Vice Presidente e Amministratore Delegato dell’Opera Romana Pellegrinaggi. Da lì alle 14.30 partirà la processione con la statua della Madonna di Fatima per San Giovanni in Laterano, con l’arrivo previsto alle 15.00. Alle ore 16.00 S. Em.za il Cardinale Vicario, Agostino Vallini, presiederà la Solenne Concelebrazione Eucaristica.

Le celebrazioni non si concluderanno, come gli altri anni alla Basilica di San Giovanni in Laterano, ma proseguiranno alla Basilica di Santa Maria Maggiore, dove la statua della Madonna di Fatima verrà trasportata privatamente. Qui verrà accolta dai giovani che guideranno una veglia, con la recita del Santo Rosario, a partire dalle ore 21 in cui si susseguiranno collegamenti video con i quattro maggiori santuari mariani del mondo: Fatima, Buenos Aires, Czestochowa e Nazareth.

 

Francesca Baldini ha seguito la conferenza stampa di presentazione, intervistando mons. Andreatta e mons. Leuzzi, per la puntata di Incammino andata in onda mercoledì 10 maggio. 

 

LA SERATA

Il primo collegamento che aprirà il Rosario sarà proprio al Santuario dell’Annunciazione a Nazareth dove tutto ha avuto inizio, poi seguirà il collegamento con il Santuario di Fatima seguito da quello con la Madonna Nera a Czestochowa, e infine con il santuario della Vergine di Lujàn a Buenos Aires in Argentina. In ognuno dei quattro santuari collegati, verrà recitata una decina del rosario, mentre da Roma saranno introdotti i cinque misteri gloriosi con le letture del Vangelo.
E alla fine della celebrazione i partecipanti inizieranno il tradizionale pellegrinaggio notturno al Santuario del Divino Amore. Lungo il tragitto si svolgeranno due catechesi guidate da don Fabio Rosini, responsabile della Pastorale Vocazionale della Diocesi di Roma. Ad accompagnare i giovani nel pellegrinaggio notturno la statua della Madonna Pellegrina che sarà portata in processione nella notte fino al Santuario, dove all’arrivo  sarà celebrata la Santa messa presieduta dal vescovo Leuzzi.

Check Also

Rassegna stampa, 18 ottobre 2017

Rassegna stampa La diocesi di Roma raccontata dai quotidiani della Capitale Rassegna stampa – Italiani alla ricerca …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X