Patrimonio immobiliare, Tronca dispone l’avvio di due task force

0
52

Il Commissario Straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca, nel corso della riunione di vertice, ieri pomeriggio, ha disposto l’avvio immediato di due gruppi interforze. “Le  task force -spiega un comunicato del Campidoglio- supporteranno le operazioni di verifica in corso delle posizioni anomale sia da un punto di vista documentale che fattuale e si affiancheranno alla Segreteria Tecnica che già da tempo è dedicata all’analisi del patrimonio immobiliare capitolino”.

In particolare, una task force, informatico-amministrativa, anche con il supporto dell’Agenzia delle Entrate procederà alla completa mappatura del patrimonio, attraverso l’incrocio e l’associazione di tutte le banche dati disponibili. La seconda, invece, operativo-logistica, si occuperà di condurre contemporaneamente le verifiche e gli accertamenti sul campo.
L’analisi prenderà avvio dal I Municipio, per proseguire poi, in maniera capillare, su tutto il territorio comunale. Dall’ esame delle posizioni dei 574 immobili presenti nel I Municipio è, infatti, già emerso che solo il 18,5% delle unità abitative può essere definito allocato a inquilini muniti di contratto. “In questa categoria vanno, tuttavia, compresi – spiega una nota del Campidoglio- anche i contratti con canone irrisorio e i casi di morosità”.