Oltre 7mila i nonni e le nonne che sabato 15 ottobre, a partire dalle 10, nell’aula Paolo VI in Vaticano, prenderanno parte all’incontro Papa Francesco organizzato da Senior Italia Federanziani insieme ad all’Associazione nazionale lavoratori anziani (Anla) e con la collaborazione di molte associazioni della terza età. L’incontro dei nonni con il Papa sarà preceduto da uno spettacolo, condotto dalla giornalista e autrice Elena Grazini, durante il quale gli anziani daranno testimonianza di quanto svolto nella quotidianità. Ai racconti si alterneranno i canti proposti dal coro della diocesi di Roma, diretto da monsignor Marco Frisina.

“L’incontro con Papa Francesco – si legge in una nota – rappresenta il culmine e la chiusura della Festa dei nonni 2016: con grande entusiasmo giungono a Roma da ogni regione italiana e anche dall’estero quanti sono stati invitati dal Papa a ‘non tirare i remi in barca’ perché ‘abbiamo bisogno dei sogni dei nonni, e di ascoltare questi sogni. La salvezza viene da qui’”.

Obiettivo dell’iniziativa, chiarisce, Roberto Messina, presidente di Senior Italia FederAnziani, è quello di “testimoniare la nostra volontà di contribuire attivamente alla costruzione di una società fondata sulla solidarietà e sulla cultura dell’incontro, in cui le generazioni, dai nonni ai nipoti, lavorino unite, ciascuna attraverso il proprio impegno”.

“Le parole di Papa Francesco – commenta poi il presidente di Anla onlus, Antonio Zappi ci aiutano a sperare in un futuro possibile fatto di rispetto e di misericordia dove giovani e anziani dialogano e costruiscono insieme la vita di domani. L’auspicio è che scompaia la ‘cultura dello scarto’, di cui troppo spesso noi anziani siamo vittima e che finalmente ci si renda conto che gli anziani sono una risorsa per il nostro Paese”.