Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Show attuale

Background

Papa, messaggio Giornata Pace: la nonviolenza fin dalla famiglia

Scritto da il 12 Dicembre 2016

“Attingere alla nonviolenza nelle profondità dei nostri sentimenti e valori personali”. È questo l’auspicio di Papa Francesco contenuto nel 50° Messaggio del Papa per la Giornata mondiale della pace dal tema  “La nonviolenza: stile di una politica per la pace”, che si celebrerà il prossimo il 1° gennaio.

Nel messaggio, diffuso oggi, Francesco rivolge infatti “auguri di pacenon solo “ai popoli e alle nazioni del mondo, ai capi di Stato e di governo, nonché ai responsabili delle comunità religiose e delle varie espressioni della società civile”, ma anche “ad ogni uomo, donna, bambino e bambina”, esortando a rispettarne la dignità “soprattutto nelle situazioni di conflitto”. “Quando sanno resistere alla tentazione della vendetta”, spiega ancora il Santo Padre, “le vittime della violenza possono essere i protagonisti più credibili di processi nonviolenti di costruzione della pace”.

“Dal livello locale e quotidiano fino a quello dell’ordine mondiale, possa la nonviolenza diventare lo stile caratteristico delle nostre decisioni, delle nostre relazioni, delle nostre azioni, della politica in tutte le sue forme”. È questo l’appello di Francesco, che citando il beato Paolo VI  afferma: “la pace è l’unica e vera linea dell’umano progresso, non le tensioni di ambiziosi nazionalismi, non le conquiste violente, non le repressioni apportatrici di falso ordine civile”.

Mentre “rispondere alla violenza con la violenza conduce, nella migliore delle ipotesi, a migrazioni forzate e a immani sofferenze”. Nel peggiore dei casi, può portare invece “alla morte, fisica e spirituale, di molti, se non addirittura di tutti”. Le donne, in particolare, ricorda il Santo Padre sono spesso leader di nonviolenza, come, ad esempio, Leymah Gbowee e migliaia di donne liberiane, “che hanno organizzato incontri di preghiera e protesta nonviolenta ottenendo negoziati di alto livello per la conclusione della seconda guerra civile in Liberia” e la  stessa Madre Teresa che nel 1979, ricorda Bergoglio, ricevette il premio Nobel per la Pace. Ma non solo. Francesco cita anche “i successi ottenuti dal Mahatma Gandhi e Khan Abdul Ghaffar Khan nella liberazione dell’India, e da Martin Luther King Jr contro la discriminazione razziale”, che “non saranno mai dimenticati”.

“Solo la pace è santa. Nessuna religione è terrorista. La violenza è una profanazione del nome di Dio” ribadisce il Papa, ricordando che “la Chiesa si è impegnata per l’attuazione di strategie nonviolente di promozione della pace in molti Paesi, sollecitando persino gli attori più violenti in sforzi per costruire una pace giusta e duratura”. Inoltre, citando l’Amoris Laetitia, Bergoglio spiega che se “l’origine da cui scaturisce la violenza è il cuore degli uomini, allora è fondamentale percorrere il sentiero della nonviolenza in primo luogo all’interno della famiglia”. Per questo “le politiche di nonviolenza devono cominciare tra le mura di casa per poi diffondersi all’intera famiglia umana”. 

Gesù stesso, fa notare Francesco, “offre un ‘manuale’ di questa strategia di costruzione della pace nel cosiddetto Discorso della montagna. Questo è anche un programma e una sfida per i leader politici e religiosi, per i responsabili delle istituzioni internazionali e i dirigenti delle imprese e dei media di tutto il mondo. Applicare le Beatitudini nel modo in cui esercitano le proprie responsabilità”.

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT