martedì , 21 novembre 2017

Francesco, quattro anni di pontificato per il Papa giunto dalla fine del mondo

13 marzo 2013, Francesco diventa Papa

Il 13 marzo 2013, esattamente quattro anni fa, alle 19,06 una fumata bianca annunciava al mondo l’elezione del nuovo Papa: Jorge Mario Bergoglio. Il cardinale argentino, 265mo successore di Pietro, sceglie il nome di Francesco: mai nessun pontefice lo aveva fatto finora. Chiaro fin da subito quindi, con la scelta del nome del Santo di Assisi, quale fosse l’intento di Bergoglio: “Come vorrei una chiesa povera per i poveri. Dobbiamo essere pastori con l’odore delle pecore”.

“Buonasera, sembra che i miei fratelli cardinali siano andati a prendere il vescovo di Roma quasi alla fine del mondo”.  Queste le prime parole pronunciate dal Pontefice affacciandosi dalla loggia di San Pietro. Francesco da Assisi.  “Vorrei dare la Benedizione – disse quella sera il Pontefice. Ma prima, vi chiedo un favore: prima che il vescovo benedica il popolo, vi chiedo che voi preghiate il Signore perché mi benedica, la preghiera del popolo, chiedendo la benedizione per il suo vescovo. Facciamo in silenzio questa preghiera di voi su di me”.

 

I 4 anni del Pontificato di Papa Francesco

Parola chiave di questi quattro anni, e non solo del Giubileo straordinario, è stata “misericordia”. Più volte infatti il Santo Padre ha ribadito la necessità dell’ascolto dell’altro e di una Chiesa in uscita. Da qui l’attenzione agli ultimi, alle periferie, agli emarginati e alle diversità culturali e religiose. Costruire ponti e abbattare muri è stata finora la strada perseguita. Tante poi  le novità introdotte a partire dall’esortazione apostolica Amoris Laetitia. L’ ultima risale proprio a qualche giorno fa. Il Pontefice ha chiesto ai sacerdoti e ai laici di indicare la persona più adatta nel ruolo di vicario per la diocesi di Roma, di descrivere il suo profilo e di segnalare eventuali problemi da risolvere in diocesi.

 

I prossimi impegni di Francesco

Diversi i viaggi in programma nei prossimi mesi, alcuni già confermati. Fatima, in Portogallo, per il centenario delle apparizioni della Vergine, l’Egitto scosso dalle violenze estremiste e dalle persecuzioni contro i copti. Il prossimo autunno, previsto un viaggio l’India e il Bangladesh. Tappa in Sudan a fine luglio assieme all’arcivescovo Welby e in Colombia dove è stato raggiunto un accordo per un processo di pace dopo la guerra civile.

Check Also

Giornata dei poveri, Papa: “Per il cielo non vale ciò che si ha, ma ciò che si dà”

Giornata mondiale dei poveri. Siamo “talentuosi” agli occhi di Dio “Tutti siamo mendicanti dell’essenziale, dell’amore di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X