Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Cucina con noi

18:21 18:24

Show attuale

Cucina con noi

18:21 18:24

Background

Papa a Casal Bertone: “Dire e dare” in una Roma affamata d’amore e di cura

Scritto da il 24 Giugno 2019

Papa a Casal Bertone: Messa del Corpus Domini a Santa Maria Consolatrice

Casal Bertone, quartiere nella periferia est di Roma, ha accolto ieri, nella solennità del Corpus Domini, Papa Francesco. Il Santo Padre ha celebrato la Messa sul sagrato della parrocchia di Santa Maria Consolatrice.

Al termine, il cardinale vicario Angelo De Donatis ha guidato la processione con il Santissimo Sacramento a cui hanno partecipato, tra gli altri, i vescovi ausiliari di Roma.

papa a casal bertone, corpus domini

Foto pagina Facebook della Parrocchia di Santa Maria Ausiliatrice

Papa a Casal Bertone: «Dire e benedire»

Due, ha sottolineato il Pontefice nel quartiere in festa, sono i verbi essenziali per la vita di ogni giorno: dire e dare. Tutto parte dalla benedizione: «le parole di bene generano una storia di bene». Lo stesso, ha ricordato Francesco, accade nel Vangelo: «prima di moltiplicare i pani, Gesù li benedice: prese i cinque pani, alzò gli occhi al cielo, recitò su di essi la benedizione, li spezzò e li dava ai discepoli (Lc 9,16). La benedizione fa di cinque pani il cibo per una moltitudine: fa sgorgare una cascata di bene.

Perché benedire fa bene? Perché è trasformare la parola in dono. Quando si benedice, non si fa qualcosa per sé, ma per gli altri. Benedire non è dire belle parole, non è usare parole di circostanza: no; è dire bene, dire con amore».

In questo senso, ha messo in evidenza il Papa, l’Eucaristia è una scuola di benedizione. «Dio dice bene di noi, suoi figli amati, e così ci incoraggia ad andare avanti. E noi benediciamo Dio nelle nostre assemblee (cfr Sal 68,27), ritrovando il gusto della lode, che libera e guarisce il cuore. Veniamo a Messa con la certezza di essere benedetti dal Signore, e usciamo per benedire a nostra volta, per essere canali di bene nel mondo».

Oggi, però, accade spesso il contrario: si maledice, si disprezza, si insulta. «Presi da troppa frenesia, non ci si contiene e si sfoga rabbia su tutto e tutti. Spesso purtroppo chi grida di più e più forte, chi è più arrabbiato sembra avere ragione e raccogliere consenso. Non lasciamoci contagiare dall’arroganza, non lasciamoci invadere dall’amarezza, noi che mangiamo il Pane che porta in sé ogni dolcezza».

Papa a Casal Bertone: l’importanza della condivisione

Il secondo importante verbo è dare. Gesù, dopo aver recitato la benedizione, dava il pane perché fosse distribuito, «svelandone così il significato più bello: il pane non è solo prodotto di consumo, è mezzo di condivisione. Infatti, sorprendentemente, nel racconto della moltiplicazione dei pani non si parla mai di moltiplicare. Al contrario, i verbi utilizzati sono “spezzare, dare, distribuire” (cfr Lc 9,16). papa a casal bertone, corpus dominiInsomma, non si sottolinea la moltiplicazione, ma la con-divisione».

Gesù, ha spiegato Francesco «non fa una magia, non trasforma i cinque pani in cinquemila per poi dire: “Adesso distribuiteli”. No. Gesù prega, benedice quei cinque pani e comincia a spezzarli, fidandosi del Padre. E quei cinque pani non finiscono più. Questa non è magia, è fiducia in Dio e nella sua provvidenza […] Non avere, ma dare è il verbo di Gesù».

«L’amore fa grandi cose con le piccole cose. L’Eucaristia ce lo insegna: lì c’è Dio racchiuso in un pezzetto di pane. Semplice, essenziale, Pane spezzato e condiviso».

Roma “affamata” di amore e di cura

Da qui il messaggio a Roma, «città affamata di amore e di cura, che soffre di degrado e abbandono». Davanti a tanti anziani soli, a famiglie in difficoltà, a giovani che stentano a guadagnarsi il pane e ad alimentare i sogni, «il Signore ti dice: “Tu stesso da’ loro da mangiare”. Il tuo poco è tanto agli occhi di Gesù se non lo tieni per te, se lo metti in gioco. Anche tu, mettiti in gioco. E non sei solo: hai l’Eucaristia, il Pane del cammino, il Pane di Gesù.

Il Signore viene sulle nostre strade per dire-bene, dire bene di noi e per darci coraggio, dare coraggio a noi. Chiede anche a noi di essere benedizione e dono».

(Omelia integrale del Santo Padre)

Leggi anche:


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT