Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

In Città

19:21 19:24

Show attuale

In Città

19:21 19:24

Background

Olimpiadi: la Raggi dice no, Roma fuori dai giochi 2024

Scritto da il 20 Settembre 2016

No alle Olimpiadi. La sindaca di Roma Virginia Raggi conferma il no definitivo alla candidatura della capitale ai giochi olimpici del 2024. “È da irresponsabili dire sì”, ha affermato il primo cittadino in una conferenza stampa, trasmessa in streaming anche sul blog di Beppe Grillo, durante la quale la Raggi ha approfondito le motivazioni della decisione.

Nelle sue argomentazioni il primo cittadino dimostra continuità con gli orientamenti del M5S, “Noi non abbiamo mai cambiato idea sulle Olimpiadi”, ha affermato. La sindaca precisa di non volere usare lo sport come pretesto “per una nuova colata di cemento in città” e di non voler, quindi, “le Olimpiadi del mattone”. Durante la conferenza non manca il riferimento ai Mondiali di Nuoto del 2009, in cui “ci siamo ritrovati con impianti abbandonati, inutilizzati che restano come scheletri e gusci vuoti” e alle Olimpiadi del 1990, il cui debito è stato estinto solo nel 2015.

La Raggi afferma anche di non avere intenzione di abbandonare il mondo dello sport, e di avere in programma un intervento sugli impianti sportivi comunali di Roma per migliorarne la gestione e le tariffe. Prossimi anche la trasformazione dell’impianto di Tre Fontane dei Mondiali di Nuoto con una struttura paralimpica e un accordo con l’Università di Tor Vergata, per la “vela della conoscenza” alla Città del Nuoto. Tuttavia, il progetto Olimpiadi sembra momentaneamente impossibile da realizzare“Alla luce dei dati di bilancio, come sindaco dei romani, ritengo di poter dire che queste olimpiadi non sono sostenibili per questa città”, ha concluso Virginia Raggi.

La decisione ha creato non pochi attriti, in particolare con il presidente del Coni Giovanni Malagò che dissente con molte delle affermazioni riportate in conferenza dal primo cittadino romano. La conferenza è avvenuta, inoltre, nel giorno in cui Virginia Raggi e Malagò si sarebbero dovuti incontrare per discutere in maniera più approfondita sul tema. L’incontro però non c’è stato: Malagò ha infatti lasciato Palazzo Senatorio in seguito a un ritardo della Raggi, attribuito dalla sindaca a un contrattempo.

Prevista per la prossima settimana, invece, la discussione della mozione per ritirare il sostegno alla candidatura. La bozza del testo, già pubblica ma ancora soggetta alle limature finali, fa riferimento ad altre città importanti, come Amburgo e Madrid, che hanno ritirato la loro candidatura alle Olimpiadi.

Per le Olimpiadi 2024 restano ora in corsa Parigi, Los Angeles e Budapest.

Valeria Presti

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT