Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Show attuale

Background

Ogni anno è sempre un nuovo Natale

Scritto da il 27 Dicembre 2015

Il 22 dicembre scorso è uscito un significativo articolo su Avvenire, a firma di Pasquale Maffeo, poeta, scrittore e critico letterario che ricordiamo, tra l’altro, quale curatore dell’antologia Poeti cristiani del Novecento, pubblicata nel 2006 dalle Edizioni Ares.

Nell’articolo, intitolato Turoldo. Il Natale e l’infinito della poesia, sono riportati alcuni brani da una lettera inedita che padre Turoldo scrisse a Maffeo nel 1986. Il tema di questa lettera era il significato del Natale, o meglio come veniva avvertito tale significato dall’uomo contemporaneo. “In queste città impazzite per commerci e traffici, e scialo di luminarie, e ostentazioni di ricchezze – scriveva David Maria Turoldo – c’è da domandarci sul serio cosa significhi per noi Natale: se si può ancora pensare che da noi Cristo continui realmente a nascere, a prendere corpo in una società come la nostra…”.

Sono domande che in molti si ponevano già allora. Nel pieno boom della società edonista, votata all’esibizione di una sterile apparenza, molti pensatori – sia di area laica che di area religiosa – paventavano il vuoto indotto dall’assenza di valori. Nella convinzione che quel modello inconsistente di vita avesse basi fragili non solo sotto il profilo etico e culturale, ma anche dal punto di vista della tenuta degli assetti sociali.

A tale proposito, ci piace ricordare le parole che Giovanni Paolo II pronunciò, nel 1998, nel corso del suo viaggio apostolico a Cuba: “La storia insegna che senza fede la virtù scompare, i valori morali si oscurano, la verità non risplende, la vita perde il suo significato trascendente, e anche il servizio alla nazione smette di essere animato dalle motivazioni più profonde. La Chiesa è chiamata a dare la sua testimonianza a Cristo assumendo posizioni coraggiose e profetiche di fronte alla corruzione del potere politico ed economico; non cercando essa stessa gloria e beni materiali; usando dei suoi beni per il servizio dei più poveri ed imitando la semplicità di vita di Cristo”.

Oggi, a pochi lustri di distanza, l’esaltazione consumistica degli anni Ottanta ha lasciato il posto a una realtà molto diversa. La perdurante crisi economica – che sta cancellando, in area occidentale, molte delle conquiste del secondo dopoguerra, e sta scavando, nelle zone povere del mondo, aree di instabilità sempre più profonde – apre nuovi scenari di pericolo.

Ancora una volta, la “scuola della vita” contiene un messaggio fin troppo evidente: il “libero arbitrio”, di cui possiamo disporre nell’esercizio della nostra capacità di autodeterminazione, ci permette di violare le leggi dell’esistenza, ma dobbiamo poi pagarne le conseguenze. Esistono norme non scritte – a livello collettivo e individuale – dalle quali non possiamo impunemente prescindere. Leggi che, anche nella apparente “materialità” quotidiana, costituiscono la conferma della sfera trascendente nella quale siamo immersi.

E quindi “non lasciamoci rubare la speranza”, secondo la celebre esortazione di Papa Francesco. “La speranza – per tornare alle parole di padre Turoldo – che sia sempre un nuovo Natale: che finalmente la Parola prenda carne, e cioè si realizzi nella vita quotidiana. Perché Natale o è incarnazione del verbo di Dio nella nostra realtà individuale e storica, o non è Natale”.

Sull’onda dei “pensieri lunghi” evocati da queste riflessioni, dedichiamo ai nostri lettori tre belle poesie natalizie come espressione di fraterna amicizia e di fervido voto augurale.

(da www.zenit.org – articolo di Massimo Nardi)

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT