Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Show attuale

Background

Nuova edizione del Messale: cosa cambia in 10 punti

Scritto da il 27 Novembre 2020

Nuova edizione del Messale: in vigore a Roma dal 29 novembre

Approvata da Papa Francesco il 16 maggio dello scorso anno, la nuova edizione del Messale entrerà in vigore nella Diocesi di Roma e in tutte quelle del Lazio, dal prossimo 29 novembre, prima domenica di Avvento. Le altre, invece, avranno tempo per adottarla fino al 4 aprile 2021, domenica di Pasqua.

Tra le novità la scelta di un unico formato intermedio tra i due precedenti, le pagine di carta più leggera, color avorio e non giallo come prima, la scrittura con carattere normale e non più in neretto, 23 illustrazioni realizzate dal maestro campano Mimmo Paladino.

nuova edizione del messale

Nuova edizione del Messale: cosa cambia?

Cosa cambia, invece, dal punto di vista dei contenuti? Le novità non riguardano solo i fedeli, ma anche alcune preghiere e formule proprie del sacerdote. Eccole riassunte in 10 punti:

1.SALUTO INIZIALE

Prima: «La grazia del Signore Nostro Gesù, l’amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo sia con tutti voi

Adesso: «La grazia del Signore Nostro Gesù, l’amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo siano con tutti voi.

2.ATTO PENITENZIALE

Prima: «Confesso a Dio onnipotente e a voi fratelli…Supplico la beata sempre Vergine Maria, gli angeli, i santi e voi fratelli…»

Adesso: «Confesso a Dio onnipotente e a voi fratelli e sorelle …Supplico la beata sempre Vergine Maria, gli angeli, i santi e voi fratelli e sorelle…»

3.SIGNORE PIETA’

Prima: «Signore pietà»

Adesso: «Kyrie, eléison, Christe, eléison»

4.GLORIA 

Prima: «Gloria a Dio nell’altro dei cieli e pace in terra agli uomini di buona volontà»

Adesso: «Gloria a Dio nell’altro dei cieli e pace in terra agli uomini, amati dal Signore»

5.CONSACRAZIONE – prima parte 

Prima: «Padre veramente santo, fonte di ogni santità, santifica questi doni con l’effusione del tuo Spirito»

Adesso: «Veramente santo sei tu o Padre. Ti preghiamo: santifica questi doni con la rugiada del tuo Spirito»

6.CONSACRAZIONE  – seconda parte

Prima: «Offrendosi liberamente alla sua passione prese il pane… E nell’intercessione per la Chiesa l’unione con tutto l’ordine sacerdotale»

Adesso: «Consegnandosi volontariamente alla passione prese il pane … con «i presbiteri e i diaconi».

7.PADRE NOSTRO

Prima: «E rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori e non ci indurre in tentazione»

Adesso: «E rimetti a noi i nostri debiti come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori e non abbandonarci alla tentazione»

8.SEGNO DELLA PACE 

Prima: «Scambiatevi un segno di pace»

Adesso: «Scambiatevi il dono della pace»

9.RITO DI COMUNIONE

Prima: «Ecco l’Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo. Beati gli invitati alla cena del Signore»

Adesso: «Ecco l’Agnello di Dio, ecco colui che toglie i peccati del mondo. Beati gli invitati alla cena dell’Agnello».

10.FORMULA DI CONGEDO

Prima: «La Messa è finita, andate in pace/ Nel nome del Signore, andate in pace»

Adesso: «Andate e annunciate il Vangelo del Signore»

Nuova edizione del Messale: maggior risalto al canto

Per quanto riguarda poi la celebrazione della Domenica e in occasione delle solennità la nuova edizione del Messale raccomanda un maggior risalto al canto. Così, per la prima volta, le partiture sono a fianco ai testi liturgici e non in appendice come nella precedente edizione.

Questo lo spartito per il Padre Nostro scelto dalla Cei tra i diversi adattamenti proposti.

nuova edizione del messale, spartito padre nostro

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT