venerdì , 22 settembre 2017

‘Non stancare Gesù’, il messaggio di Leuzzi agli universitari per il mese di gennaio

“Non stancare Gesù”.  Questo il messaggio nella lettera di monsignor Lorenzo Leuzzi, dedicata agli universitari romani per il mese di gennaio. Il vescovo prende spunto da una sua esperienza personale: il recente viaggio in Terra Santa durante le festività natalizie.

“Ricordando la mia preghiera scrive Leuzzi– prima della partenza da solo, nella Chiesa di Santa Caterina a Betlemme, a pochi metri dalla Grotta dove è nato Gesù, vorrei confidarvi il mio proposito: non stancare più il Signore! È il mistero del Natale! Non solo Dio è stato fedele alle Sue promesse, ma è anche la scelta di evitare che gli uomini, ciascuno di noi, evitasse l’esperienza di stancare Dio. Stancare Dio, dopo il Natale, è l’esperienza dell’illusione dell’uomo di voler essere qualcuno”.

Leuzzi mette in evidenza che l’uomo stanza Dio per la mancanza di decisione e questo può portare a crearci delle illusioni, che spesso ci privano della nostra dignità. Ma a salvarci è proprio la pienezza dell’amore di Dio verso di noi: suo figlio Gesù, il suo segno più grande. “Ecco il segno dell’amore incondizionato: ‘La Vergine concepirà e partorirà un figlio’ (Isaia 7,14). Dinanzi a quel Bambino tu sei chiamato a deciderti: essere qualcuno o un oggetto. Quel Bambino guardandoti ti libera dal timore della tua libertà, del tuo futuro. Non devi più stancare Dio, perché Lui è già con te, in te e cammina con te”. Di qui l’invito per il nuovo anno a fidarsi del Signore: “OffriGli questo proposito: non ti stancherò più, ma camminerò insieme a Te”.

Check Also

De Donatis al Convegno

De Donatis al Convegno diocesano: “Ascoltare il grido dei giovani”

“Non parliamo dei giovani ma con i giovani. Così riconosceremo il volto bellissimo e fragile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X