Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Show attuale

Background

#Nevergiveup: la pandemia non ferma l’Erasmus

Scritto da il 13 Maggio 2021

#Nevergiveup: il contest promosso dall’Università Campus Bio-Medico di Roma

«Sensibilizzare le nuove generazioni sull’importanza della mobilità internazionale. Esaltare la forza di volontà e il coraggio di tutti gli studenti che, nonostante le difficoltà, le paure e le incertezze che questa pandemia ha comportato, hanno comunque deciso di non rinunciare a un’esperienza dal valore inestimabile».

È con questo obiettivo, spiega Sidita Kasemi dell’Ufficio relazioni internazionali dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, che nasce #Nevergiveup, il contest rivolto a tutti gli studenti iscritti o laureati in un ateneo italiano in Medicina e Chirurgia o in discipline S.T.E.M. (Science, Technology, Engineering, Mathematics) che abbiano svolto, tra il 1° gennaio 2020 e il 28 febbraio 2021, un periodo di studio all’estero per almeno 15 giorni. 

Sarà possibile prendere parte all’iniziativa entro il prossimo 3 giugno compilando l’application form sul sito del Campus Bio-Medico. A valutare il materiale pervenuto una Commissione appositamente nominata dall’Università Campus Bio-Medico di Roma e composta da un rappresentante dellAgenzia Nazionale Erasmus+ (INDIRE), da un rappresentante dell’Erasmus Student Network (ESN), dal presidente del Consiglio degli studenti Ucbm, dal Direttore della Conferenza dei Rettori Universitari Italiani (CRUI) e da un esperto di comunicazione. Ai vincitori sarà attribuito un premio in denaro.

#nevergiveup, campus biomedico

#Nevergivup: la mobilità cambia la vita e apre le menti

«Come recita il motto dell’Agenzia Nazionale Erasmus+ per la celebrazione dei 25 anni del programma, la mobilità – sottolinea Sidita Kasemi – “cambia le vite e apre le menti”. Noi crediamo fortemente nel valore di questa esperienza perché ti fa crescere sia personalmente, che professionalmente, ti dà modo di incrementare le tue competenze, il “problem solving”, di pensare fuori dagli schemi, di creare delle relazioni importanti e durature».

«Essendo #Nevergiveup un’iniziativa diretta a giovani studenti, anche le modalità di accesso sono state pensate su misura per loro. Abbiamo scelto una formula molto in voga, cioè il social contest su Instagram. Abbiamo chiesto agli studenti di tutta Italia, sia italiani che non, di raccontare la loro avventura con foto e video del periodo all’estero e un videomessaggio motivazionale».

Ascolta l’intervista integrale a Sidita Kasemi:

#Nevergiveup: la sfida di Paola

Ed è quello che si appresta a fare anche Paola Perrone, 27 anni, ex studentessa del Campus Biomedico di Roma, laureata lo scorso febbraio in Ingegneria Biomedica, dopo aver trascorso circa 4 mesi (da metà agosto a dicembre 2020) in Svezia grazie al progetto Erasmus+ Traineeship.

Tra tante difficoltà dovute alla pandemia, nuove amicizie e ricerche per la tesi alla Mälardalen University di Västerås, è riuscita a portare a termine la sua «sfida».

#nevergiveup, erasmus, campus biomedico, instagram

«Vivevo in una casa con altre 9 persone – racconta. – È stato molto bello socializzare, conoscere nuove culture (io ero l’unica italiana), nuovi modi di fare». Anche se, a causa della positività di alcuni al Covid-19, per alcune settimane, è stato un po’ complicato gestire la situazione. «In Svezia non c’erano delle restrizioni, delle leggi che vietassero specifici comportamenti ma solo delle raccomandazioni. Non era nemmeno obbligatorio sottoporsi ai tamponi se entrati in contatto con altri conviventi positivi. Dunque fare il test, anche per via delle assicurazioni che non coprono le spese, non è stato semplice. Abbiamo dovuto trovare, poi, dei compromessi per l’accesso nella cucina, che era in comune».

Ma ci sono stati comunque, dei vantaggi: stare in Svezia mi ha aiutato, nonostante tutto, a non sentire tanto il peso della pandemia. Non essendoci chiusure mi sono potuta muovere liberamente, visitare diversi parchi nazionali e la Lapponia. Così, se da un lato avevo paura di contrarre il virus, perché nessuno indossava la mascherina, dall’altro, la mancanza delle restrizioni mi ha permesso di fare più esperienze».

Ascolta il racconto di Paola:

Studiare per pochi mesi all’estero, dunque, «è stata una possibilità tanto preziosa quanto rara – racconta entusiasta Paola. – In quei pochi mesi mi sono dovuta ricreare una nuova vita. È stata una sfida vinta nel momento in cui sono riuscita ad adeguarmi a una nuova lingua, città, università, a ricreare una nuova idea di casa con perfetti sconosciuti che diventano i tuoi compagni di avventura.

Penso che Erasmo da Rotterdam riviva ogni volta che uno studente prende un aereo alla volta della sua nuova meta europea, della sua nuova casa, con il suo bagaglio pieno di fiducia, curiosità, incertezze e timori, pronto a partire, ramingo, un po’ come l’umanista olandese».

Dunque, #Nevergiveup.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT