venerdì , 20 ottobre 2017

Mons. Manto riflette sul tema della XXIV Giornata Mondiale del Malato

Domani, 11 febbraio ricorre la XXIV Giornata Mondiale del Malato, dal tema “Qualsiasi cosa vi dica, fatela”. Un riferimento alle Nozze di Cana e a quel ruolo fondamentale che ebbe Maria in tale occasione e nella vita di Gesù.

Lo ha ricordato anche papa Francesco, questa mattina al termine dell’udienza generale del mercoledì, prima di salutare i fedeli in lingua italiana. Ricordando che proprio domani si celebra questa importante giornata e quanto sia necessario far sentire il calore dell’amore a chi soffre. Ma domani ricorre anche la memoria della Madonna di Lourdes, e ricordando proprio la Vergine Maria ha affermato: «Nella sollecitudine di Maria si rispecchia la tenerezza di Dio e l’immensa bontà di Gesù misericordioso». Infine ha esortato affinché: «La stessa tenerezza di Maria sia presente nella vita di tante persone che si trovano accanto ai malati sapendo cogliere i loro bisogni, anche quelli più impercettibili, perché visti con occhi pieni di amore».

Noi abbiamo chiesto, in merito alla giornata, una riflessione a mons. Andrea Manto, direttore dell’ufficio per la Pastorale Sanitaria del vicariato di Roma.

Check Also

“Humanae vitae”, alla Gregoriana un ciclo di lezioni sulla famiglia

Humanae vitae: i 50 anni dell’enciclica Al via alla Pontificia Università Gregoriana un ciclo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X