mercoledì , 23 agosto 2017

La Misericordia nell’Arte ai Musei Capitolini

Da oggi al 27 Novembre i Musei Capitolini ospitano la mostra  “La Misericordia nell’Arte. Itinerario giubilare tra i Capolavori dei grandi Artisti Italiani”, promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali ed organizzata dal Centro Europeo per il Turismo e Cultura in occasione del Giubileo, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

L’esposizione è curata da Maria Grazia Bernardini e Mario Lolli Ghetti, con il Comitato Scientifico costituito da Claudio Parisi Presicce, Daniela Porro, Claudia Cieri Via, Anna Maria Guiducci, Rita Silvestrelli, Marco Bussagli e presieduto dall’Arcivescovo Jean-Louis Bruguès, Bibliotecario e Archivista di Santa Romana Chiesa

Il tema della Misericordia è assoluto protagonista. Sia attraverso le raffigurazione della Madonna della Misericordia, cioè la Vergine che accoglie con il mantello il popolo cristiano, come una madre che protegge, difende e aiuta la propria prole, e dall’altra le Opere di Misericordia Corporali, che Cristo enuncia (Vangelo di San Matteo, 25, 35-36) e che il buon cristiano deve compiere.

“La misericordia – ha detto il cardinale Pietro Parolin, intervenuto ieri all’inaugurazione – è il cuore del Vangelo e la comunità cristiana nel corso dei secoli ha voluto rendere omaggio a questo dono divino e lo ha fatto, tra l’altro, attraverso la realizzazione di capolavori d’arte che parlano da soli e sono un autentico connubio tra arte, storia e fede”.

Diverse le opere d’arte in mostra, prodotte tra il Medioevo e il XVIII secolo, tra cui dipinti, incisioni, miniature e sculture. Il pubblico avrà l’opportunità di vedere, tra le altre, la Madonna della Misericordia di Taddeo di Bartolo, quella di Niccolò Alunno, oltre che i capolavori di Raffaello Botticini e Jacopo Zanguidi detto il Bertoja.

 

Check Also

Università Europea di Roma: “Con i vostri occhi, con le nostre mani” in mostra

Università Europea di Roma. “Con i vostri occhi, con le nostre mani”. È l’esposizione, con ingresso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X