Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Show attuale

Background

Ministero di catechista. Centro Oratori Romani, Lo Bascio: “Dono grande”

Scritto da il 12 Maggio 2021

Ministero di catechista: la forte valenza vocazionale

Per i catechisti del Centro Oratori Romani «è un dono grande vedere la Chiesa riconoscere come ministero l’essere catechista, perché da sempre professano come la scelta di servire i bambini nell’Oratorio non sia circoscrivibile alle ore spese in parrocchia».

È quanto afferma David Lo Bascio, presidente del COR, in un’intervista rilasciata all’agenzia di informazione SIR, a seguito della pubblicazione, ieri, della Lettera Apostolica “Antiquum ministerium” con la quale Papa Francesco ha istituito il ministero laicale di catechista.

Un ruolo, ha chiarito il Santo Padre, dalla forte valenza vocazionale. «È bene  – queste le parole del Pontefice –  che al ministero istituito di Catechista siano chiamati uomini e donne di profonda fede e maturità umana, che abbiano un’attiva partecipazione alla vita della comunità cristiana, che siano capaci di accoglienza, generosità e vita di comunione fraterna, che ricevano la dovuta formazione biblica, teologica, pastorale e pedagogica per essere comunicatori attenti della verità della fede, e che abbiano già maturato una previa esperienza di catechesi».

 

Ministero di catechista: le buone relazioni educative

All’origine del ministero di catechista, dunque, «non può che esserci il disegno di Dio e non la scelta personale di ‘farsi catechisti’» aggiunge Lo Bascio mettendo in guardia dall’orgoglio «di sentirsi migliore proprio per il fatto di essere stato chiamato. Piuttosto – questo l’invito del presidente del COR  – accresciamo la consapevolezza della responsabilità che la Chiesa ci consegna, ma soprattutto della bellezza inestimabile a cui ci chiama il Signore nell’annunciare a tutti la sua Parola d’Amore».

E l’annuncio evangelico, così come fa presente il Papa fin dall’inizio del suo pontificato, si gioca «tutto su un piano esistenziale più che operativo.

Mai – sottolinea ancora Lo Bascio a proposito del ministero di catechista – la capacità oratoria o pratica è stata decisiva nell’efficacia di quell’annuncio; ma che sempre dalla credibilità di testimoni, dalla qualità delle relazioni che hanno intessuto con i ragazzi loro affidati è passata la possibilità dell’incontro con Cristo. E non basta parlare di relazioni, perché non tutte le relazioni sono buone: ci vogliono buone relazioni educative».

L’intervista integrale 

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT