Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Non stop Music

22:15 23:59

Show attuale

Non stop Music

22:15 23:59

Background

Migranti, Papa: “Non possiamo rimanere con il cuore anestetizzato”

Scritto da il 30 Settembre 2019

Migranti, la Giornata Mondiale

In un mondo sempre più «elitista», caratterizzato dalla «globalizzazione dell’indifferenza» il Signore ci chiede di mettere in pratica la «carità» nei confronti degli esclusi. Di «restaurare la loro umanità, assieme alla nostra». Sono le parole pronunciate ieri da Papa migrantiFrancesco in piazza San Pietro in occasione della 105a Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato.

«Non si tratta solo di forestieri» ha precisato il Pontefice, ma di tutti gli abitanti «delle periferie esistenziali che, assieme ai migranti e ai rifugiati, sono vittime della cultura dello scarto».

Migranti, la parabola di Lazzaro e del ricco

Presi dal «preservare il nostro benessere», ha fatto presente il Santo Padre, rischiamo di diventare anche noi come quell’uomo ricco che troppo intento a comprarsi vestiti eleganti e a organizzare lauti banchetti, non si cura del povero Lazzaro «coperto di piaghe, bramoso di sfamarsi con quello che cadeva dalla tavola (Lc 16,20-21)».

«Come cristiani – questo il monito di Francesco – non possiamo essere indifferenti di fronte al dramma delle vecchie e migrantinuove povertà, delle solitudini più buie, del disprezzo e della discriminazione di chi non appartiene al “nostro” gruppo.

Non possiamo rimanere insensibili, con il cuore anestetizzato, di fronte alla miseria di tanti innocenti. Non possiamo non piangere. Non possiamo non reagire. Chiediamo al Signore la grazia di piangere, quel pianto che converte il cuore davanti a questi peccati».

Amare il prossimo come sé stessi

Occorre, dunque, amare il prossimo come sé stessi. Cioè «impegnarsi seriamente per costruire un mondo più giusto, dove tutti abbiano accesso ai beni della terra, dove tutti abbiano la possibilità di realizzarsi come persone e come famiglie, dove a tutti siano garantiti i diritti fondamentali e la dignità».

Amare il prossimo, ha spiegato il Pontefice, «significa sentire compassione per la sofferenza dei fratelli e delle sorelle, avvicinarsi, toccare le loro piaghe, condividere le loro storie, per manifestare concretamente la tenerezza di Dio nei loro confronti. Significa farsi prossimi di tutti i viandanti malmenati e abbandonati sulle strade del mondo, per lenire le loro ferite e portarli al più vicino luogo di accoglienza, dove si possa provvedere ai loro bisogni».

migrantiMigranti, la statua inaugurata da Papa Francesco

Al termine della Messa il Papa ha inaugurato e benedetto, «affinché ricordi a tutti la sfida evangelica dell’accoglienza», una scultura in bronzo e argilla raffigurante un barcone con a bordo un gruppo di migranti di varie culture ed epoche storiche.

Intitolata “Angels Unawares” (Angeli Inconsapevoli), è stata realizzata dall’artista canadese Timothy Schmalz.

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT