Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Non stop Music

00:00 06:00

Show attuale

Non stop Music

00:00 06:00

Background

Mercoledì delle Ceneri:
Papa, “Siamo la polvere amata da Dio”

Scritto da il 26 Febbraio 2020

Mercoledì delle Ceneri: Papa Francesco all’Aventino

«La Quaresima non è il tempo per riversare sulla gente inutili moralismi, ma per riconoscere che le nostre misere ceneri sono amate da Dio». È il messaggio lanciato questo pomeriggio da Papa Francesco mercoledì delle ceneri, papa, quaresimadurante nella Messa delle Ceneri, alla Basilica di Santa Sabina.

«Il Signore ha amato raccogliere la nostra polvere tra le mani e soffiarvi il suo alito di vita (cfr Gen 2,7)».

Siamo infatti «polvere preziosa, destinata a vivere per sempre. Siamo la terra su cui Dio ha riversato il suo cielo, la polvere che contiene i suoi sogni. Siamo la speranza di Dio, il suo tesoro, la sua gloria».

Mercoledì della Ceneri: dalla polvere alla vita 

«La cenere ci ricorda così il percorso della nostra esistenza: dalla polvere alla vita. Siamo polvere, terra, argilla, ma se ci lasciamo plasmare dalle mani di Dio diventiamo una meraviglia. Eppure spesso, soprattutto nelle difficoltà e nella solitudine, vediamo solo la nostra polvere». La Quaresima si caratterizza dunque come il tempo in cui cambiare vita, non cedere alla rassegnazione, non autodistruggerci e abbrutirci. Anche per Chiesa in cui «abbiamo lasciato depositare tanta polvere, la polvere della mondanità».

«Non polverizziamo la speranza, non inceneriamo il sogno che Dio ha su di noi». Vero passaporto per il cielo, ha ricordato Francesco, è l’amore.

«Guardiamoci dentro, nel cuore» è ancora l’invito del Papa. «Quante volte soffochiamo il fuoco di Dio con la cenere dell’ipocrisia. Infatti, il Signore non dice solo di compiere opere di carità, di pregare e di digiunare, ma di fare tutto questo senza finzioni, senza doppiezze, senza ipocrisia (cfr Mt 6,2.5.16)».

Mercoledì delle Ceneri: la riconciliazione

La Quaresima è inoltre il tempo di guarigione. Da soli, però, non siamo capaci di togliere la polvere dal cuore. «Lasciatevi riconciliare con Dio», dice Paolo ai Corinzi.

mercoledì delle ceneri, confessione«Si va a ricevere il perdono di Dio, nella Confessione, perché lì  – ha chiarito il Santo Padre – il fuoco dell’amore di Dio consuma la cenere del nostro peccato. L’abbraccio del Padre nella Confessione ci rinnova dentro, ci pulisce il cuore. Lasciamoci riconciliare per vivere come figli amati, come peccatori perdonati, come malati risanati, come viandanti accompagnati. Lasciamoci amare per amare.

Lasciamoci rialzare, per camminare verso la meta, la Pasqua. Avremo la gioia di scoprire che Dio ci risuscita dalle nostre ceneri».

 L’omelia integrale di Papa Francesco 

Leggi e ascolta anche: Quaresima 2020, gli incontri nelle parrocchie di Roma 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT