Madre Teresa. Presentato il programma della canonizzazione

0
86

Presentato questa mattina, presso la Sala Stampa Vaticana, il programma ufficiale della cerimonia di canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta che si svolgerà domenica 4 settembre alle ore 10,30 presso piazza San Pietro.

Presenti, oltre direttore della Sala Stampa, Greg Burke, Sr. Mary Prema Pierick, M.C. , Superiora Generale delle Missionarie della Carità. È la terza Superiora generale delle Missionarie della Carità, dopo la fondatrice Madre Teresa e dopo Suor Nirmala; P. Brian Kolodiejchuk, M.C. , Superiore Generale dei Padri Missionari della Carità, Postulatore della Causa di canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta; Marcílio Haddad Andrino , dal Brasile, miracolato per intercessione della Beata Teresa di Calcutta e Stefano D’Agostini, Direttore del Centro Televisivo Vaticano.

cs_canonizzazione madre teresa

“Via della Conciliazione è chiusa – ha spiegato Greg Burke – non si può fare molto altro. Crediamo tuttavia che tutti gli aspetti per garantire la sicurezza siano stati considerati”.

Tra gli altri numeri resi noti dal direttore della sala stampa, quelli relativi agli accrediti delle testate giornalistiche che seguiranno l’evento a livello mondiale. 600 i giornalisti accreditati fino ad oggi, 125 corrispondenti televisivi e 15 le delegazioni nazionali ufficiali presenti. Mentre Radio Vaticana seguirà le’vento in diretta con una radiocronaca nelle sei lingue tradizionali e in albanese.

Dal punto di vista televisivo il CTV farà una ripresa effettuata in 4K Ultra-HD con nove telecamere, come ha spiegato il direttore D’Agostini, che verrà distribuita in mondovisione attraverso una rete di trasmissione satellitare e si potrà seguire anche in live streaming sulla piattaforma Vatican su YouTube, sul Vaticanplayer di Radio Vaticana e sul sito del Ctv.

Infine, in occasione di questo straordinario evento, la Segreteria per la Comunicazione realizzerà, in collaborazione con Mc360 Photo, il progetto “Io c’ero”. Ovvero una ripersa panoramica ad altissima risoluzione di piazza San Pietro che permetterà di avere una visione globale dell’intera piazza e al tempo stesso zoomare sul volto di ogni singolo partecipante, mentre il giorno successivo alla cerimonia sarà possibile visitare il sito www.motherteresasaint.com.

Significativa, durante la presentazione alla stampa, il ricordo di Sr. Mary Prema Pierick, superiora generale delle Missionarie della Carità, della fondatrice.

Madre Teresa di Calcutta “ha sempre messo in pratica l’amore per Gesù” e “il suo lavoro per i più poveri tra i poveri derivava da questo profondo e autentico amore per il Signore”. “Ha sempre messo in pratica l’amore per Gesù – ha proseguito sr Prema -. Era sempre la prima ad arrivare in cappella alle cinque per la preghiera del mattino. Ogni giorno dava indicazioni alle sorelle su come vivere in modo pratico questa esperienza di abbandono totale nel Signore. Il suo sorriso era il miglior regalo per Gesù e per noi tutte”. La sua povertà “era molto semplice: condividere tutto con le sorelle, sempre obbediente” e la sua visione del mondo e delle persone “ispirata ad un amore infinito per il Signore riteneva che tutti fossimo creati per amare e per essere amati”.

Le celebrazioni ufficiali si concluderanno lunedì 5 settembre, per la prima volta Festa di Santa Teresa di Calcutta, con la celebrazione eucaristica alle ore 10 presieduta dal Cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin in Piazza San Pietro.

Infine ricordiamo che questa sera, 2 settembre, dalle ore 20, 30 alle 22 presso la Basilica di San Giovanni in Laterano si svolgerà una veglia di preghiera “Irradiando la Luce di Cristo: Una Chiamata alla Santità”, in ricordo della beata Madre Teresa, presieduta dal card. vicario Agostino Vallini.