Home RomaNews Caritas diocesana Roma Luigi Di Liegro, la Chiesa di Roma ricorda il primo direttore della...

Luigi Di Liegro, la Chiesa di Roma ricorda il primo direttore della Caritas diocesana

1
301
Don Luigi Di Liegro

Ventennale della morte di don Luigi di Liegro, la messa con monsignor De Donatis

Giovedì 12 ottobre, la Chiesa di Roma ricorderà don Luigi Di Liegro, primo direttore della Caritas diocesana, nel ventesimo anniversario della sua morte. Per l’occasione l’arcivescovo Angelo De Donatis, vicario del Papa per la diocesi di Roma, presiederà la celebrazione eucaristica alle ore 18.30 nella basilica dei Santi Apostoli.

Don Luigi di Liegro, il ricordo di monsignor Enrico Feroci

Mons. Enrico Feroci, direttore della Caritas diocesana di Roma.

“Don Luigi è per molti sacerdoti e animatori della carità una presenza viva, che attraverso la testimonianza e le numerose opere che ci ha lasciato indirizza ancora il nostro agire e ci è di conforto”. Sono queste le parole di monsignor Enrico Feroci, direttore delle Caritas di Roma, in un editoriale pubblicato sul sito della Caritas diocesana. “Il suo sacerdozio -ha sottolineato- ha saputo coniugare la missione evangelica alle spinte di giustizia che arrivavano dalla società, anche da quella laica”.

“Mai come ai nostri giorni”, ha fatto ancora presente Feroci, “la memoria di don Luigi deve essere di stimolo alle comunità per rinnovare la scelta in Gesù Cristo attraverso i poveri”. A Roma, ha spiegato, “abbiamo vissuto settimane difficili perché i problemi della città si stanno trasformando in conflitti per la rivendicazione di diritti e interessi legittimi senza che vi sia una condivisa idea di comunità. […] Le istituzioni si dimostrano assenti ed incompetenti, motivate più a perpetuare il loro potere economico che a risolvere i problemi di chi soffre”.

L’ anniversario della morte di don Luigi Di Liegro non può essere quest’anno solo una celebrazione, ha osservato ancora Feroci. “Per la nostra Chiesa deve invece rappresentare un memoriale di quello che don Luigi ci ha insegnato. Per lui era fondamentale la conversione, il cambiamento di mentalità, lo stile di vita solidale. Le opere realizzate – mense, ostelli, centri di accoglienza, ambulatori –, oltre che un aiuto per chi soffriva, erano l’occasione per ognuno di occuparsi degli altri e costruire una società migliore ‘sporcandosi le mani’”.

 

Caritas di Roma, il corso di formazione al volontariato

A tenere gli incontri, che comprendono sia aspetti teorici – teologia e pastorale della carità, dinamiche di lavoro di rete, conoscenza dei servizi sociali – che esperienze di tirocinio, operatori Caritas ed esperti del mondo del volontariato e dei servizi sociali pubblici e privati.

Chi lo desidera, al termine del corso, potrà operare come volontario nei 45 centri della Caritas a livello diocesano in attività a favore dei senza dimora, dell’integrazione dei cittadini immigrati, nella promozione della solidarietà al fianco dei giovani in difficoltà, delle famiglie, dei malati di Aids.

Le iscrizioni sono aperte fino al 13 ottobre. È necessario rivolgersi all’Area Educazione al Volontariato della Caritas diocesana di Roma telefonando allo 06.88815150, o inviando un’ e-mail: [email protected]

1 commento

268 queries in 0,431 seconds.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetta Rifiuto Centro privacy Impostazioni della privacy Ulteriori informazioni sulla nostra politica sui cookie