Le solitudini a Roma, testimonianze e soluzioni possibili

Obiettivo dell’incontro è un confronto per individuare possibili soluzioni alla solitudine. Una pandemia socio-sanitaria diffusa nella nostra città che colpisce, in maniera differente, soggetti diversi: dagli anziani, spesso soli nelle loro case ai giovani che trovano rifugio davanti a uno schermo. Ma anche le famiglie che in generale non trovano nella società quegli aiuti di cui hanno bisogno.

Si parte con la proiezione di un documetraggio e la testimonianza dell’attore Giulio Scarpati. A seguire i saluti istituzionali di monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas, e di Rita Visini, assessore alle politiche sociali della Regione Lazio. A intervenire, successivamente, il sociologo Maruro Magatti e lo psischiatra Tonino Cantelmi. Presenti anche Massimo Pasquo, operatore della Caritas di Roma e di Laura Baldassarre, assessore alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma Capitale.

La seconda parte de “Le solitudini a Roma” sarà dedicata a tre focus su: anziani (con Raffaella Modafferi, dirigente del Comune di Roma, e Gianni Pizzuti della Caritas di Roma); giovani (con Giancarlo Cursi, Università Salesiana, e Elisa Manna, Caritas di Roma); famiglie (con Emma Ciccarelli, Forum Famiglie Lazio, e Fabio Vando, Caritas di Roma).

Ne ha parlato la nostra Francesca Baldini con la dott.ssa Elisa Manna, responsabile del Centro Studi Caritas, nella puntata de “La Porta della Carità” in onda venerdì 19 maggio.